Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 1999 February;12(1) > Chirurgia 1999 February;12(1):41-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Chirurgia 1999 February;12(1):41-6

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Il tumore fillode della mammella

Nicolosi A., Malloci A., Calò P. G., Sanna S., Porcu G., Tarquini A.


PDF


Obiettivo. Il tumore fillode è una rara neoplasia mammaria, generalmente benigna ed ancora non perfettamente inquadrata.
Metodi. Sono giunte alla nostra osservazione 22 pazienti con tumore fillode (benigno in 16, borderline 3, maligno 3). Nel primo gruppo, 15 sono state sottoposte ad exeresi ampia ed 1 a mastectomia sottocutanea, nel secondo 2 ad exeresi ampia ed 1 a mastectomia sottocutanea, nel terzo 1 ad exeresi ampia e 2 a mastectomia.
Risultati. Nel primo gruppo una paziente è deceduta a 111 mesi per cause non neoplastiche, una ha manifestato una recidiva locale dopo 25 mesi trattata con resezione ampia, le altre sono libere da recidiva a 5-158 mesi. Nel secondo gruppo, 2 pazienti trattate con exeresi ampia hanno avuto una recidiva dopo 12 e 48 mesi e sono state sottoposte rispettivamente a mastectomia e nuova exeresi. Quest'ultima ha presentato ulteriore recidiva a 48 mesi trattata con mastectomia. Entrambe sono libere da malattia a 224 e 130 mesi. La terza paziente è libera da recidiva a 45 mesi. Nel terzo gruppo la paziente con diagnosi di benignità ha manifestato una recidiva locale a 8 mesi ed è deceduta a 24 mesi per metastatizzazione diffusa, le altre hanno presentato metastasi polmonari dopo 12 e 41 mesi trattate con chemioterapia e lobectomia rispettivamente. La prima è vivente con malattia a 31 mesi, la seconda libera da malattia a 50 mesi.
Conclusioni. In conclusione il tumore fillode è una neoplasia scarsamente conosciuta in cui il quadro istopatologico non si correla strettamente con il comportamento biologico; la chirurgia conservativa trova indicazione quando, oltre ad un buon controllo locale, offre un buon risultato estetico.

inizio pagina