Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede 2019 August;43(2) > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede 2019 August;43(2):35-40

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

SPECIAL ARTICLE   

Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede 2019 August;43(2):35-40

DOI: 10.23736/S2284-2993.19.01799-0

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Gli studi anatomici su la caviglia e il piede di Leonardo da Vinci a 500 anni dalla sua morte

Pietro BARDELLI , Marco BARDELLI

Società Interdisciplinare Piede e Postura, Clinic of Orthopedics (CTO), University of Florence, Florence, Italy



Leonardo Da Vinci (1452-1519), maestro universalmente riconosciuto del rinascimento italiano, è famoso per i suoi contributi scientifici ed artistici. Obiettivo di questo nostro lavoro è dimostrare la validità dei concetti biomeccanici e anatomici a livello della caviglia e del piede. I meriti artistici e scientifici di Leonardo vengono analizzati passando in rassegna i suoi disegni anatomici e i suoi contributi scritti. Gli argomenti affrontati da Leonardo su caviglia e piede sorprendono confrontando le sue intuizioni scientifiche con le evidenze attualmente acquisite. Nei sotterranei dell’ospedale di Santa Maria Nuova a Firenze e nell’ospedale di Santo Spirito a Roma, Leonardo eseguì diverse dissezioni e, attraverso il contenuto dei suoi disegni anatomici, espresse il suo autorevole parere su l’anatomia e la biomeccanica della caviglia e del piede. Egli stabilì concetti avveniristici che variano di poco dalle teorie correnti che includono le proporzioni del corpo, la statica e la stabilità articolare, la biomeccanica dei sesamoidi ed anche l’anatomia patologica del piede piatto acquisito dell’adulto. Leonardo da Vinci attraverso la mirabile combinazione tra il suo interesse all’anatomia e la sua geniale abilità artistica, stabilì le fondamenta dell’anatomia funzionale della caviglia e del piede, applicabile ancora oggi nella pratica clinica. In questo modo Leonardo dette importanti contributi ai chirurghi ortopedici appassionati della caviglia e del piede.


KEY WORDS: Anatomia; Articolazioni del piede; Articolazione della caviglia; Anatomia artistica

inizio pagina