Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2008 August;32(2) > Chirurgia Del Piede 2008 August;32(2):49-53

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

REVIEW   

Chirurgia Del Piede 2008 August;32(2):49-53

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Considerazioni sul trattamento delle fratture talamiche di calcagno

Turelli L., Mazzucco L., Bardelli M.

U.O. Ortopedia e Traumatologia Ospedale Santa Maria Annunziata Azienda USL 10 - Firenze


PDF


Il trattamento di scelta per le fratture di calcagno scomposte intraarticolari rimane a tutt’oggi controverso. Vi sono molti studi che trattano dei risultati ottenuti nel trattamento di tali fratture ma sull’approccio terapeutico vi è disaccordo. La scelta chirurgica a cielo aperto mediante riduzione cruenta e stabile fissazione interna è stata resa possibile grazie all’avvento di nuove tecniche di diagnostica per immagini quali la RMN. Tale indagine ha permesso una maggiore definizione della tipologia della frattura ponendo le basi per nuove strategie chirurgiche. Gli Autori presentano una rivisitazione storica delle proprie metodiche di trattamento considerando 35 anni della loro esperienza ed enfatizzano i presupposti biomeccanici per un trattamento di osteosintesi interna a cielo aperto mediante una placca di calcagno anatomica con viti a stabilità angolare.

inizio pagina