Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2005 September;29(3) > Chirurgia Del Piede 2005 September;29(3):149-54

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Chirurgia Del Piede 2005 September;29(3):149-54

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Polimetatarsia. Trapianto di metatarso sovrannumerario su quinto metatarsale

Pisani P. C., Germano M.


PDF


In letteratura anglosassone il termine polimetatarsia spesso è sostituito erroneamente dal termine polidattilia, creando confusione e obbligandoci spesso a estrapolare indirettamente le informazioni relative alla polimetatarsia.
Associata a sindromi malformative, più spesso la polimetatarsia si presenta come deformità isolata. Analizziamo la letteratura riportando le classificazioni, le indagini preoperatorie ed il programma preoperatorio relativo a questa patologia.
Riportiamo due casi di esametatarsia descrivendone il quadro clinico e radiografico. I due casi sono stati trattati con la medesima metodica: emidiafisectomia del metatarsale accessorio e del V metatarsale e successiva sintesi stabile con viti da miniframmenti. L'unicità di questo tipo di deformità e l'inadeguato numero di studi presenti in letteratura non permette di eseguire un trattamento standard e lascia all'esperienza del chirurgo la scelta della tecnica.
Al di la di riferimenti classificativi, gli obiettivi che guidano la scelta chirurgica dovrebbero essere quelli di salvaguardare la congruenza articolare, ripristinando l'asse metatarsale con eventuale tempo riduttivo.

inizio pagina