Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2000 September;24(3) > Chirurgia Del Piede 2000 September;24(3):221-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Chirurgia Del Piede 2000 September;24(3):221-8

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Le deviazioni angolari del V raggio (Trattamento chirurgico e revisione casistica)

Pisani P. C.


PDF


Il corretto inquadramento clinico delle deformità angolari del V raggio condiziona favorevolmente il risultato del trattamento chirurgico; esso è diverso per due diverse entità nosologiche, che sono rappresentate dal «V dito varo» e dal «V metatarsale valgo», riconoscibili per caratteristiche eziologiche, anatomo-patologiche e cliniche peculiari. La prima deformità viene normalmente trattata con interventi correttivi sulle parti molli mentre la seconda richiede interventi osteotomici sul V metatarsale. Seppure più raramente, sono necessari interventi correttivi di deviazioni angolari del V raggio recidive o secondarie ad altre patologie del piede, che potranno richiedere tempi associati, sulle parti molli e sullo scheletro. Sono riferiti i risultati dell'esperienza personale ricavata da 27 pazienti operati e le relative tecniche chirurgiche impiegate.

inizio pagina