Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 1999 March;23(1) > Chirurgia Del Piede 1999 March;23(1):21-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Chirurgia Del Piede 1999 March;23(1):21-6

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Il piede nella paralisi flaccida dell’arto inferiore (Ruolo della neurofisiologia nella malattie del II neurone di moto)

Polo A., Zambito A., Fusina S., Di Summa A., Aldegheri R.


PDF


In questo lavoro vengono trattati due modelli differenti di patologia del secondo neurone di moto: una legate agli effetti del virus polio, l'altra conseguente a sindrome malformativa spinale.
Il quadro neurortopedico è caratterizzato da una paralisi flaccida agli arti inferiori (in relazione all'entità ed estensione del danno) con atrofia muscolare e da anomalie dello sviluppo scheletrico. L'importanza dell'intervento ortopedico consiste nel tentativo di recuperare sul piano funzionale quelle limitazioni imposte dai deficit neurologici e nel prevenire o curare le malformazioni dell'apparato scheletrico conseguenti alle anomalie di sviluppo.
L'utilità degli esami neurofisiologici (elettromiografia, potenziali evocati somatosensitivi, stimolazione magnetica trans-cranica e spinale) verrà perciò discussa in relazione a queste forme, sottolineando l'importanza della valutazione della funzione neuromuscolare in termini prognostici e di comprensione della genesi delle deformità scheletriche in pazienti affetti da «sindrome polio» e spina bifida.

inizio pagina