Home > Riviste > Italian Journal of Maxillofacial Surgery > Fascicoli precedenti > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2002 April;13(1) > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2002 April;13(1):27-31

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2002 April;13(1):27-31

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

La frattura del condilo mandibolare in età pediatrica: trattamento chirurgico di riduzione e stabilizzazione con placche riassorbibili. Caso clinico

Rabbiosi D., Mazzoleni F., Salvato G., Rovati L. C. V.

Chair and Maxillo-Facial Surgery Unit, San Gerardo Nuovo Hospital, Monza, Milano University School of Medicine Milano-Bicocca


PDF


Gli Autori ­dopo ­aver descrit­to le pre­messe ezi­o­pat­o­gen­e­tiche, cli­niche e diag­nos­tiche ­delle frat­ture ­del con­di­lo man­dib­o­lare ­nel bam­bi­no, espon­go­no un ­caso clin­i­co in ­cui la frat­tu­ra con­di­lare grave­mente dis­loc­a­ta è sta­ta ridot­ta e stab­i­liz­za­ta med­i­ante mez­zi di sin­te­si rias­sor­bi­bile, ­con acces­so ­extra ­orale ­preauric­o­lare. Secondo ­gli Autori ques­to ­tipo di stab­i­liz­zaz­i­one è di pri­ma scel­ta in ­età pedi­at­ri­ca ­per il fat­to ­che ­non inter­fe­risce ­con la cres­ci­ta ­ossea e ­non alte­ra i cen­tri di ossif­i­caz­i­one.

inizio pagina