Home > Riviste > Acta Vulnologica > Fascicoli precedenti > Acta Vulnologica 2014 March;12(1) > Acta Vulnologica 2014 March;12(1):13-22

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Acta Vulnologica 2014 March;12(1):13-22

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Valutazione di una correlazione esistente tra ipotransferrinemia e ulcere cutanee croniche

Crisci A. 1, Lerro G. 2, Boccalone E. 1, Crisci M. 1

1 Unit of Dermosurgery Cutaneous Transplantations and Hard‑to‑Heal Wound “S. Michele” Private Hospital Maddaloni, Caserta, Italy; 2 Department of Geriatrics A.S.L. Benevento, Benevento, Italy


PDF


Scopo dello studio è stato valutare la correlazione esistente tra ipotransferrinemia e ulcere cutanee croniche. Si è voluto inoltre valutare l’effetto di un integratore alimentare nella cura della lesione.
La popolazione dei soggetti trattati è stata di n° 20 soggetti affetti da ulcere cutanee croniche, 12 M e 8 F di età media 75,58 anni (±8,51), sottoposti ad uno screening per sei mesi (V1-V6) a cadenza mensile nel quale venivano considerati oltre alla dimensione della lesione cutanea, anche alcuni parametri ematologici (Emoglobina, Proteine Totali, Albumina, Transferrina, Ferro, T.I.B.G., L.I.B.G., Indice di Saturazione della Transferrina). Al 45° giorno si somministra integratore alimentare.
I pazienti presentavano all’inizio del follow-up valori medi di albuminemia di 2,73 g/dl (±1,07) pari al 45,05% (±15,84), di proteinemia di 6,35 g/dl (±0,65), linfociti 24,17% (±0,09), di emoglobinemia 10,86 g/dL (±1,47), trasferrinemia 165,92 g/dL (±75,95), sideremia 40,5 mgr% ((±19,65), T.I.B.C. 207,4 mgr%(±94,94), L.I.B.C. 166,9 mgr% (±92,45), Indice di Saturazione 20,63 % (±9,73). Questi parametri indicano la presenza di malnutrizione proteica moderata. L’estensione dell’ulcera è risultata avere una media di cm2 56,92(±47,95).
Alla V4 (90 giorni) i valori medi sono stati: albuminemia di 3,43 g/dl (±0,68) pari al 48,05% (±8,15), proteinemia di 6,91 g/dl (±0,51), linfociti 40,44% (±0,44), emoglobinemia 12,47 g/dL (±1,91), trasferrinemia 223,73 g/dL (±104,07), sideremia 51,09 mgr% ((±22,66), T.I.B.C. 279,66 mgr%(±130,09), L.I.B.C. 228,57 mgr% (±133,37), Indice di Saturazione 21,54 % (±12,15). La dimensione dell’ulcera è risultata di cm2 20,41(±25,91). In conclusione si è visto che vi è correlazione tra ipotrasferrinemia e ulcere cutanee croniche che possiamo denotare da un miglioramento di entrambe con il trattamento. Inoltre si è dimostrato che l’integratore usato determina un notevole miglioramento dei livelli di transferrinemia, ma in particolare di emoglobina nonché di proteinemia e della conta linfocitaria, costituendo quindi un notevole stimolo alla guarigione delle lesioni ulcerative croniche.

inizio pagina