Home > Journals > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa > Past Issues > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2017 December;31(4) > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2017 December;31(4):226-32

CURRENT ISSUE
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Reprints

MR GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA RIABILITATIVA

SIMFER Journal for Professional Training, Information and Updating

 

ARTICOLO ORIGINALE  FREEfree


MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2017 December;31(4):226-32

Copyright © 2017 EDIZIONI MINERVA MEDICA

language: Italian

La misurazione dell’efficacia dell’assistenza individualizzata tramite S.Va.M.Di.Me. Valutazione degli aspetti quantitativi e qualitativi degli interventi riabilitativi e socio-assistenziali sui minori con disabilità della provincia di Siracusa

Francesco GRASSO , Carmela TATA, Patrizia FALLETTA, Marco SAETTA

Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa, Siracusa, Italia


PDF  


OBIETTVO: La misurazione dell’efficacia dell’assistenza individualizzata rappresenta una sfida molto impegnativa per chi si occupa di programmazione di servizi sociosanitari alla persona ex art. 14 lg 328/2000. Assume rilievo il poter garantire oltre all’attendibilità dei dati relativi agli outcome (effetti sulle performance), anche la validità ecologica delle informazioni sui risultati degli interventi riabilitativo e socioassistenziale: come e in che misura questi ultimi influenzano effettivamente il benessere soggettivo (QoL) dei minori con disabilità e dei loro familiari.
METODI: Il presente lavoro propone una metodologia di valutazione qualitativa e quantitativa (basata sull’ICF) dell’efficacia dei piani assistenziali individualizzati (PAI) redatti mediante S.Va.M.Di.Me (Scheda di Valutazione Multidimensionale per la Disabilità Minore Età) presso l’ASP di Siracusa. Allo scopo verranno presentati: 1) degli indicatori di assistenza costruiti per quantificare le percentuali di cambiamento (positivo/negativo) delle competenze e della partecipazione sociale individuale (miglioramento o peggioramento delle performance) risultanti dall’azione di interventi sulla persona e dall’influenza facilitante o barriera sul suo contesto di appartenenza; 2) un’intervista breve somministrata ai genitori nel corso del PAI atta a indagare la soddisfazione dei genitori relativamente alla propria Q.d.V. intesa come benessere soggettivo (SWB) e all’assistenza ricevuta, nonché alle aspettative future per il minore e per l’intero nucleo familiare.
RISULTATI: Abbiamo confrontato i dati quantitativi relativi all’assistenza effettiva ricevuta dai minori con disabilità dei comuni della provincia di Siracusa per gli anni 2014 e 2015 con quelli tratti dalle interviste condotte con i genitori dei minori durante il P.A.I. I risultati ottenuti rivelano relazioni statisticamente significative, tra l’età dei minori e la soddisfazione dei genitori (diretta) e tra l’età dei minori e le aspettative genitoriali (inversa). Inaspettatamente abbiamo rilevato una correlazione inversa tra l’entità di assistenza effettiva (facilitante) e la soddisfazione espressa dai genitori per la propria Q.d.V. L’articolo discute, infine, le differenze esistenti nell’investimnto emotivo dei genitori per maschi e femmine nel nostro campione.
CONCLUSIONI: I risultati ottenuti testimoniano l’esigenza di poter disporre di strumenti validi ed attendibili sia dal punto di vista quantitativo (gravità e funzionamento individuale, entità di facilitazioni e barriere) ma anche qualitativo (ecologico - punto di vista soggettivo degli utenti) per la raccolta dei dati. Appare altresì importante riflettere sulle relazioni reciproche di questi dati, promuovendo la loro diffusione, per il miglioramento (prevenzione primaria e secondaria) dell’impatto della disabilità dei minori sulle famiglie.


KEY WORDS: Misurazione - Assistenza - Efficacia - Qualitativo - Quantitativo

top of page

Publication History

Issue published online: February 5, 2018

Cite this article as

Corresponding author e-mail

franzgrasso@tiscali.it