Home > Journals > Il Giornale della Vaccinazione > Past Issues > Il Giornale della Vaccinazione 2019 Gennaio/Giugno;11(1) > Il Giornale della Vaccinazione 2019 Gennaio/Giugno;11(1):3-11

CURRENT ISSUE
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
To subscribe
Recommend to your librarian
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Reprints
Permissions
Cite this article as

 

ARTICOLO SPECIALE   

Il Giornale della Vaccinazione 2019 Gennaio/Giugno;11(1):3-11

language: Italian

Focus on: how to apply scientific societies recommendations on the suggested vaccination plan in adult diabetic patients

Antonio C. BOSSI 1, 2 , Flavia S. PIROLA 1, 2, Callisto M. BRAVI 1, 2

1 Unità Operativa Complessa di Malattie Endocrine, Dipartimento di Patologia e Prevenzione, Centro Regionale di Riferimento per il Diabete Mellito, Treviglio, Bergamo, Italia; 2 ASST Bergamo Ovest, Treviglio, Bergamo, Italia


PDF


Alcune società scientifiche italiane hanno recentemente pubblicato un documento di consenso sulle vaccinazioni per i pazienti diabetici poiché è noto come l’iperglicemia cronica si associ ad un’aumentata incidenza di alcune infezioni, ad una loro maggiore gravità o ad una maggior frequenza di complicanze delle stesse malattie infettive. Inoltre, le persone con diabete presentano un aumentato rischio di ospedalizzazione o di morte per patologie infettive a causa di deficit della funzione neutrofila, con maggiore tendenza all’apoptosi e ridotto rilascio di citochine infiammatorie, associate a disordini della risposta umorale e di quella mediata da linfociti T, oltre a una depressione del sistema antiossidante. Vengono prese in considerazione le principali vaccinazioni (antinfluenzale, anti-pneumococcica, anti-herpes zoster, anti-meningococcica e anti-difterite-tetano-pertosse) sottolineando i rischi di contrarre tali patologie infettive e i benefici derivanti dalla prevenzione vaccinale, ricordando l’assoluta insussistenza di correlazioni tra vaccinazioni e comparsa di diabete tipo 1. Viene sottolineata l’importanza della promozione attiva delle vaccinazioni inserite nel calendario vaccinale nazionale approvato dal Ministero della Salute da parte del Medico di Medicina Generale, suggerendo un sistematico counseling vaccinale da parte del Diabetologo che, periodicamente, dovrebbe partecipare a momenti di aggiornamento e incontri formativi sulla tematica delle vaccinazioni. Nella realtà di Regione Lombardia, il programma di presa in carico dei pazienti cronici (definito LR 23/2015) dovrebbe prevedere l’inserimento delle vaccinazioni raccomandate quale proposta di trattamento e quale parte integrante del piano assistenziale. Infine, vengono presentati i risultati di una survey effettuata su diabetologi lombardi, relativamente alla conoscenza e applicazione del documento di consenso intersocietario, suggerendo alcune proposte operative per migliorare le coperture vaccinali.


KEY WORDS: Diabete mellito; Malattie infettive; Vaccinazione di massa; Prevenzione e controllo

top of page