Ricerca avanzata

Home > Libri > Medicina > Ostetricia e ginecologia > Protocolli nelle gravidanze a rischio

Protocolli nelle gravidanze a rischio

I edizione (2013)
DI RENZO G. C., CLERICI G.
A volume of 128 pages with 8 figures and 32 tables
Copertina: flessibile
ISBN-13 978-88-7711-773-1
Lingua: Italiano

Prezzo: € 22,00  € 18,70 PER ORDINARE   PREVIEW   EMAIL ALERT

 

Questo volume è il frutto dell’attività assistenziale e di ricerca effettuata da anni presso la Clinica Ostetrica e Ginecologica e il Centro di Medicina Perinatale e della Riproduzione dell’Università degli Studi di Perugia. La necessità di dover gestire l’urgenza dei più complicati casi di patologia ostetrica ha spinto gli utori alla formulazione di protocolli schematici, di rapida e semplice consultazione, frutto della condensazione delle evidenze scientifiche più recenti. Da qui l’idea di raccogliere una serie di protocolli di conduzione clinica che possa essere di facile e rapida consultazione sia nella forma “manuabile” che nei contenuti di immediata comprensione, con rapide introduzioni di carattere fisio-patologico e diagnostico, focalizzando l’attenzione su “cosa si deve fare” e “quando si deve fare” e, quindi, sul management della patologia affrontata.
Il presente volume è quindi dedicato a tutti coloro che si occupano di patologia ostetrica, sia nella corsia del proprio ospedale che negli ambulatori, sia nella pratica di routine che nell’attività di pronto soccorso. Dirigenti medici, medici in formazione, ostetriche e studenti del Corso di Laurea in Ostetricia sono sicuramente i destinatari naturali di questo testo, ma anche medici di famiglia, internisti, pediatri neonatologi e anestesisti-rianimatori possono giovarsi di questo strumento per gli aspetti di tipo multi-disciplinare.
Indice
ASPETTI GENERALI, RUOLO DEGLI SCREENING E ORGANIZZAZIONE DI UN PROTOCOLLO
Identificazione dei fattori di rischio e pianificazione della gestione della gravidanza ad alto rischio
Elementi chiave di counseling periconcezionale
Genetica e counseling prenatale
Screening prenatali

Ecografia di routine
Test combinati
Procedure invasive e nuove indagini di laboratorio per la diagnosi prenatale
Diagnostica invasiva
Diagnostica non invasiva
PROTOCOLLI NELLE PATOLOGIE MATERNE
Patologie del sistema immunitario

Lupus eritematoso sistemico (LES)
Sindrome da anticorpi antifosfolipidi (APS)
Artrite reumatoide (AR)
Sclerodermia
Malattie infettive
Infezioni virali
Infezioni batteriche
Infezioni da protozoi
Patologie del sistema endocrino-metabolico
Diabete
Patologia tiroidea
Patologia paratiroidea
Patologia surrenalica
Patologie ematologiche
Patologie della coagulazione
Patologie del sistema genito-urinario
Patologie del sistema gastroenterico
Patologie del sistema cardiovascolare
Patologie del sistema respiratorio
Patologie neuropsichiatriche
Patologie emorragiche nelle prime fasi della gravidanza
Patologie emorragiche nelle fasi avanzate della gravidanza
PROTOCOLLI NELLE PATOLOGIE FETALI
Protocollo di valutazione dell’anatomia fetale e anomalie d’organo/apparato

Anomalie del sistema nervoso centrale
Anomalie dell’apparato cardiovascolare
Anomalie dell’apparato gastroenterico
Anomalie dell’apparato urogenitale
Anomalie dell’apparato scheletrico
Anomalie del cordone ombelicale
Restrizione della crescita fetale
Complicanze
Test di screening per l’identificazione delle gravidanze a rischio
Diagnosi
Terapia
Monitoraggio delle gravidanze con restrizione della crescita fetale
Timing del parto
Macrosomia fetale
Fattori di rischio
Complicanze
Patologia emolitica fetale
Alloimmunizzazione RH
Alloimmunizzazione da antigeni eritrocitari minori
Alloimmunizzazione ABO
Anemia emolitica fetale da infezioni
Trombocitopenia alloimmune fetale
Protocolli diagnostici
Protocollo per la valutazione del benessere fetale
Controllo dei MAF
Valutazione del liquido amniotico
Emodinamica delle arterie ombelicali
Profilo biofisico
Cardiotocografia fuori travaglio o NST
Maturazione del polmone fetale
Stadi dello sviluppo del polmone fetale
Induzione della maturità polmonare fetale
Valutazione della maturità polmonare fetale
Maturità polmonare fetale e gravidanza gemellare
Tecniche di microinterventistica fetale in utero
Aborto spontaneo

Eziopatogenesi
Diagnosi
Aborto ricorrente
Eziopatogenesi e management
Parto pretermine
Diagnosi
Prevenzione
Trattamento
Indicazioni terapeutiche
Metodi di prevenzione
PROTOCOLLI DI ASSISTENZA AL PARTO FISIOLOGICO E PATOLOGICO
Assistenza al parto vaginale fisiologico

I stadio del travaglio di parto (periodo dilatante)
II stadio del travaglio di parto (periodo espulsivo)
III stadio del travaglio di parto (secondamento)
Profilassi dell’infezione neonatale da streptococco ß-emolitico (GBS)
Taglio cesareo
Tecnica chirurgica
Complicanze
Anomalie di presentazione e di posizione
Anomalie della presentazione cefalica
Anomalie di posizione
Sproporzione feto-pelvica e distocia di spalla
Distocia di spalla
Distocia da mancato impegno - I tipo
Distocia da mancata rotazione interna - II tipo
Controllo del benessere fetale in travaglio
Variabilità
Variazioni della linea di base: accelerazioni e decelerazioni
Monitoraggio combinato cardiotocografico ed elettrocardiografico fetale
Ossimetria fetale pulsata
Gravidanza protratta
Indice di Bishop ≤4 – Cervice immatura
Indice di Bishop tra 5 e 7 – Cervice moderatamente favorevole
Indice di Bishop ≥8 – Cervice matura
Riassumendo
Parto nella paziente con pregressa cicatrice uterina
Anomalie di inserzione placentare
Distacco intempestivo di placenta
Emorragie del post-partum
Protocolli di anestesia ostetrica

inizio pagina