Ricerca avanzata

Home > Libri > Medicina > Chirurgia vascolare > Accessi vascolari per emodialisi

Accessi vascolari per emodialisi

II edizione (2002)
GESSAROLI M.
A volume of 160 pages with 236 b/w and colour figures and 38 tables
Copertina: rigida
ISBN-13 978-88-7711-388-7
Lingua: Italiano

Prezzo: € 42,40  € 36,04 PER ORDINARE   EMAIL ALERT

 

Questa seconda edizione, ampiamente aggiornata sulla base delle più avanzate conoscenze metodologiche e tecnologiche, intende rappresentare solo un punto di partenza per i tanti che vogliono interessarsi di tali argomenti, così attuali e importanti nella realtà del nostro paese a causa del ridotto numero di trapianti. Non è possibile infatti dimenticare che l'emodialisi periodica rappresenta ancora oggi per molti pazienti l'unica via di sopravvivenza, se pur drammatica ed estenuante nella sua continuità, e ciò appaga lo sforzo di ricerca e di studio compiuto dagli Autori sugli accessi vascolari temporanei e permanenti.
Sebbene questi ultimi rappresentino ancora la scelta più rappresentativa e duratura per la pratica emodialitica, negli ultimi anni i risultati innovativi più significativi si sono ottenuti sugli accessi vascolari temporanei sia sul versante dei materiali che delle modalità di impianto e nelle varie metodiche di follow-up. L'estrema variabilità delle tecniche chirurgiche, i vari tipi di materiale protesico, le varie metodiche diagnostiche determinano quindi la necessità di un grande bagaglio culturale e di esperienza per gli operatori sia di estrazione nefrologica che chirurgica. A tal fine sarebbe auspicabile una stretta collaborazione tra il nefrologo e il chirurgo vascolare, non identificata come committenza di un atto chirurgico, ma come crescita culturale contemporanea finalizzata alla miglior risposta possibile dei vari problemi che intervengono quotidianamente nella vita emodialitica di questi pazienti.
Indice
I ­ LE NUOVE TECNOLOGIE ULTRASONOGRAFICHE NELLA PATOLOGIA CARDIACA
Principi di base e applicazioni cliniche della 2a armonica
L'imaging armonico tissutale nello studio della funzione ventricolare sinistra
La valutazione eco-Doppler del flusso coronarico e della riserva coronarica
Valutazione della funzione sistolica e dei volumi del ventricolo sinistro mediante ecocardiografia in 2a armonica con
agente di contrasto
Valutazione della perfusione miocardica mediante ecocardiografia in 2a armonica con agente di contrasto
Il Doppler Tissue Imaging nella valutazione della funzione miocardica regionale nel paziente con cardiopatia ischemica
Valutazione del by-pass con arteria mammaria interna mediante ecocardiografia Doppler transtoracica
Il ruolo dell'ecografia intravascolare nel moderno laboratorio di emodinamica
Work-up diagnostico in pazienti con sospetta trombosi protesica: ruolo complementare della ecocardiografia
transtoracica e transesofagea
Stenosi valvolare aortica e disfunzione ventricolare sinistra
Endocardite infettiva. Informazioni ecocardiografiche indispensabili per una corretta gestione terapeutica
L'ecocardiografia nella valvuloplastica mitralica
Ecocardiografia transesofagea durante cateterismo interventistico delle cardiopatie congenite
L'ecocardiografia transtoracica e transesofagea nella tetralogia di Fallot: valutazione pre- e postoperatoria
Ruolo dell'ecocardiografia in terapia intensiva post-chirurgica in cardiologia pediatrica
II ­ LE NUOVE TECNOLOGIE ULTRASONOGRAFICHE NELLA PATOLOGIA VASCOLARE
L'ecocontrastografia venosa e l'ecografia tridimensionale nella valutazione della patologia carotidea
Utilità dell'ecocontrastografia venosa nella valutazione Doppler delle arterie intracraniche
Utilità del Doppler transcranico nel monitoraggio dei microemboli cerebrali
Lo spessore medio-intimale carotideo: indicatore di aterosclerosi polidistrettuale
La placca aterosclerotica carotidea: quando definirla instabile?
Stenosi carotidee: indicazioni e modalità terapeutiche
Le trombosi venose profonde: ruolo dell'ecocontrastografia venosa
Aneurismi dell'aorta addominale: quando e come operare

inizio pagina