Home > Riviste > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery > Fascicoli precedenti > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery 2004 March;11(1) > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery 2004 March;11(1):53-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF VASCULAR AND ENDOVASCULAR SURGERY

Rivista di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare


Official Journal of the Italian Society of Vascular and Endovascular Surgery
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Emerging Sources Citation Index, Scopus


eTOC

 

ORIGINAL ARTICLES  


Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery 2004 March;11(1):53-6

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Laparoscopic treatment of retroperitoneal lymphocele after aortic surgery. A case report

Fracchia E. 1, Mortola P. 1, Baldino G. 1, Bagarolo C. 2, Cappato S. 2, Gori A. 1

1 Vascular Surgery Complex Structure, E.O. Galliera Hospitals, Genoa, Italy 2 Hepatobiliary and Pancreatic Surgery Simple Structure, E.O. Galliera Hospitals, Genoa, Italy


PDF  


Il linfocele retroperitoneale rappresenta una rara complicanza della chirurgia vascolare ricostruttiva del distretto aorto-iliaco. Tredici casi sono stati riportati nella letteratura internazionale: 2 di questi trattati con metodica laparoscopica. Gli Autori presentano un caso clinico, trattato mediante tecnica laparoscopica operativa transperitoneale. Vengono esaminati i principali problemi riguardanti la diagnosi e il trattamento di tale lesione: una diagnosi accurata, l’evacuazione della raccolta con decompressione del retroperitoneo, la produzione di un’ampia fenestratura peritoneale, l’identificazione e legatura dei linfatici sono alla base del successo terapeutico. Tale successo si concretizza con ottimi risultati a distanza, grazie ad una metodica di semplice esecuzione, sicura e efficace, gravata da bassa morbilità, con dimissione del paziente entro 24-48 ore dall’intervento. Il progressivo sviluppo tecnologico ha portato all’impiego dell’eco-color Doppler anche in campo laparoscopico; le immagini ad alta risoluzione ottenute permettono di identificare con precisione la raccolta linfatica, l’uretere, l’impianto protesico rendendo più mirato l’atto chirurgico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail