Home > Riviste > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2003 June;10(2) > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2003 June;10(2):129-35

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF VASCULAR AND ENDOVASCULAR SURGERY

Rivista di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare


Official Journal of the Italian Society of Vascular and Endovascular Surgery
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2003 June;10(2):129-35

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Su un caso di ischemia acuta dell’arto inferiore dopo posizionamento del sistema di emostasi vascolare Angio-Seal

Ventura M. 1, Mastromarino A. 1, Gallucci M. 2, Cucciolillo L. 1, Spartera C. 1

1 Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare, Università degli Studi di L’Aquila, l’Aquila
2 Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università degli Studi di L’Aquila, L’Aquila


PDF  


Riportiamo un caso clinico di ischemia acuta dell’arto inferiore dopo posizionamento del sistema di emostasi vascolare Angio-Seal. Il paziente, studiato con angiografia digitalizzata e sottoposto ad intervento chirurgico di TEA carotidea, è giunto nuovamente alla nostra osservazione dopo circa 5 giorni dalla dimissione, per la comparsa di ischemia acuta dell’arto inferiore. Il paziente, asintomatico per arteriopatia a carico degli arti inferiori, non presentava alcuna patologia cardiologica a rischio emboligeno. L’unico fattore di rischio era quindi rappresentato dal pregresso posizionamento del sistema di emostasi vascolare Angio-Seal. L’angiografia d’urgenza ed il successivo intervento chirurgico di tromboembolectomia hanno mostrato l’embolizzazione distale dell’ancora del device. Alla luce di questo caso e dalla revisione della letteratura, riteniamo che, nonostante l’indubbia utilità del device, esista la possibilità di complicanze ad esso associate.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail