Home > Riviste > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2003 Marzo;10(1) > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2003 Marzo;10(1):41-52

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF VASCULAR AND ENDOVASCULAR SURGERY

Rivista di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare


Official Journal of the Italian Society of Vascular and Endovascular Surgery
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2003 Marzo;10(1):41-52

lingua: Inglese, Italiano

Traumi vascolari degli arti. A proposito di 22 casi trattati

Angelini R., Rutolo F., Di Nardo E., Bajocchi G., Ucchino S., Spigonardo F.

Unità Operativa di Chirurgia Vascolare Ospedale Clinicizzato «SS. Annunziata», Chieti


PDF  


Obiettivo. Il riscontro di traumi vascolari degli arti è diventato più frequente negli ultimi decenni e pone problematiche di approccio terapeutico multidisciplinare e di tattica chirurgica.
Metodi. Gli Autori riferiscono su 22 traumi vascolari trattati nell’arco di 42 mesi, non è stato riscontrato alcun decesso. In 16 pazienti (72,7%) è stato effettuato un semplice eco color-Doppler direttamente in sala operatoria mentre si è ricorso all’esame angiografico in soli 6 casi di lesioni dell’arto inferiore associate a politrauma (27,2%). Il salvataggio dell’arto si è ottenuto in 21 casi (95,4%); in 1 solo caso è stata necessaria la demolizione dell’arto (4,5%). Sequele neurologiche gravi si sono riscontrate in 2 casi (9%); deficit motori da lesioni tendinee in 1 caso (4,5%).
Risultati. I buoni risultati ottenuti sono funzione del breve intervallo ischemico dall’evento acuto al trattamento (tempo medio intercorso 3 ore e 40 min).
Conclusioni. Viene discussa la necessità di un approccio multidisciplinare ed il più tempestivo possibile per garantire i migliori risultati a distanza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail