Home > Riviste > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2000 December;7(4) > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2000 December;7(4):303-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF VASCULAR AND ENDOVASCULAR SURGERY

Rivista di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare


Official Journal of the Italian Society of Vascular and Endovascular Surgery
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2000 December;7(4):303-8

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Analgesia epidurale toracica e chirurgica dell’aorta addominale (Studio clinico preliminare)

Melchiorri C., Minicucci S., Comis M., Reviglio P., Coglitore R., Udini M., Gaggiano A., Palombo D., Lupo M.

From the Cardiovascular Anaesthesia and Resuscitation Unit * Vascular Surgery Unit Department of Cardiac and Vascular Diseases Mauriziano Umberto I Hospital, Turin, Italy


PDF  


Obiettivo. Lo stress chirurgico determinato dagli interventi sull’aorta addominale può mediare una disfunzione multipla dei diversi sistemi organici nel periodo postoperatorio. Lo scopo dello studio è quello di valutare il controllo della risposta allo stress chirurgico tramite analgesia epidurale toracica intra e postoperatoria in pazienti sottoposti a chirurgia dell’aorta addominale.
Metodi. È stato condotto uno studio clinico retrospettivo su 80 pazienti consecutivi sottoposti in elezione a sostituzione protesica aortica sottorenale. I pazienti sono stati suddivisi in due gruppi: 47 trattati con anestesia blended tramite analgesia epidurale toracica intra e postoperatoria (gruppo A) e 33 in anestesia generale bilanciata e analgesia postoperatoria con oppiacei (gruppo B). Sono state analizzate le complicanze evidenziate nel periodo intra e postoperatorio ed i tempi medi di degenza ospedaliera postoperatoria.
Risultati. Tra le complicanze intraoperatorie, risultano ridotte nel gruppo A rispetto al gruppo B l’incidenza di ipertensione, risveglio ritardato, ricovero in ICU; il gruppo A presenta inoltre una minore incidenza di nausea, vomito, dolore, ipertensione nonché una ripresa più rapida della funzionalità gastroenterica e tempi di degenza ospedaliera postoperatoria ridotti rispetto al gruppo B.
Conclusioni. Si pùò quindi affermare che l’approccio multimodale e multidisciplinare tramite analgesia epidurale toracica intra e postoperatoria sembra migliorare l’outcome e ridurre la morbilità ed i tempi di degenza dei pazienti sottoposti a chirurgia dell’aorta addominale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail