Home > Riviste > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2000 Settembre;7(3) > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2000 Settembre;7(3):233-9

ULTIMO FASCICOLOITALIAN JOURNAL OF VASCULAR AND ENDOVASCULAR SURGERY

Rivista di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare


Official Journal of the Italian Society of Vascular and Endovascular Surgery
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2000 Settembre;7(3):233-9

lingua: Inglese, Italiano

Chirurgia carotidea in urgenza (Presentazione di un caso di stroke acuto da embolia cardiaca)

Ronsisvalle S., Pettenuzzo F., Vedolin G. *, Caporale F. **, Faresin F. **

From the Department of Vascular Surgery * Anaesthesia and Resuscitation ** Geriatrics Cittadella Hospital, ASL n. 15, Cittadella (Padua)


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. Trattamento in urgenza-emergenza di patologia carotidea determinante deficit neurologico significativo.
Metodi. Da gennaio 1997 a settembre 1998, sono stati eseguiti presso il Centro di Chirurgia Vascolare 406 interventi di endoarteriectomia carotidea, sottoponendo il paziente a studio eco color-Doppler e ad esame angiografico dei tronchi sopra aortici. Da settembre 1998 ad oggi su 150 interventi di TEA, 100 sono stati eseguiti solo con eco color-Doppler. Da 1 anno i pazienti con evento cerebro-vascolare acuto, vengono inseriti in un protocollo diagnostico-terapeutico per la chirurgia carotidea in urgenza-emergenza che prevede: l’insorgenza dell’evento acuto da non oltre 6 ore, TC cerebrale negativa o con piccola lesione ischemica, la documentazione con eco color-Doppler ed eventualmente con angiografia di una lesione carotidea aggredibile chirurgicamente (stenosi serrata, pseudoocclusione, occlusione segmentaria, dissezione). Viene descritto il management di un caso di stroke acuto da embolia cardiaca.
Risultati. L’esperienza degli Autori seppur limitata, confrontata con i dati riportati dalla Letteratura induce ad affermare che il trattamento chirurgico delle lesioni carotidee, che rientrano nei criteri descritti, può portare alla risoluzione di quadri neurologici rilevanti.
Conclusioni. Nello studio della maggior parte dei pazienti da sottoporre ad intervento di rivascolarizzazione carotidea, l’eco color-Doppler, quale unica indagine, si è rilevato valido.

inizio pagina