Home > Riviste > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2000 Marzo;7(1) > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2000 Marzo;7(1):53-64

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF VASCULAR AND ENDOVASCULAR SURGERY

Rivista di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare


Official Journal of the Italian Society of Vascular and Endovascular Surgery
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 2000 Marzo;7(1):53-64

lingua: Inglese, Italiano

Lesioni ostruttive aterosclerotiche dell’aorta addominale iuxtarenale (Presentazione di un caso clinico ed osservazioni su particolari aspetti della tecnica chirurgica)

Mavaro G., Martino A., Pumilia G., De Stefani S., La Barbera G.

From the Divis­ione di Chi­rur­gia Vas­co­lare (Prim­a­rio ­Dott. A. Mar­ti­no) Azien­da Osped­a­lie­ra Civ­i­co Ben­fra­tel­li, Paler­mo, Ita­ly


PDF  


Obiettivo. In circa il 5% dei pazienti le lesioni ostruttive aterosclerotiche dell’aorta addominale sono situate a livello iuxtarenale. In questi casi la rivascolarizzazione prevede varianti tecniche determinate dalla necessità di un clampaggio soprarenale. Gli Autori presentano un caso di occlusione aortica iuxtarenale e dettagliano i particolari aspetti della tecnica chirurgica, confrontando i risultati con quelli della letteratura recente tramite una revisione della «Medline» nel periodo 1989-1999.
Caso clinico. Una paziente di 55 anni, affetta da «claudicatio» glutea bilaterale, nefrectomizzata 25 anni prima per donazione di rene, è stata ricoverata presso la nostra Divisione, per la comparsa negli ultimi mesi di dolore a riposo. L’esame arteriografico mostrava l’ostruzione dell’aorta addominale iuxtarenale e degli assi iliaci. La paziente è stata sottoposta a bypass aorto-bifemorale, previo clampaggio aortico soprarenale.
Risultati. Nonostante il clampaggio aortico soprarenale, con ischemia a valle di 15 min, durante il decorso postoperatorio non si è osservata alcuna anomalia della funzione renale. Si è avuta la comparsa di linforrea dal drenaggio aortico, risoltasi spontaneamente in XIV giornata. La paziente è stata dimessa in XVIII giornata.
Conclusioni. Il clampaggio aortico soprarenale, nel rispetto di alcuni accorgimenti di tecnica chirurgica, consente di trattare le lesioni ostruttive dell’aorta addominale iuxtarenale, con minimo rischio di comparsa di lesioni ischemiche renali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail