Home > Riviste > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 1998 Dicembre;5(4) > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 1998 Dicembre;5(4):247-57

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF VASCULAR AND ENDOVASCULAR SURGERY

Rivista di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare


Official Journal of the Italian Society of Vascular and Endovascular Surgery
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 1998 Dicembre;5(4):247-57

lingua: Inglese, Italiano

Il chemodectoma carotideo

Angelini R., De Luca M., Baiocchi G., Di Nardo E., Santarelli M., Ucchino S., Spigonardo F.

From the Surgical Unit ASL Chieti, Chieti, Italy


PDF  


Il tumore glomico o chemodectoma carotideo è una neoplasia rara e ad evoluzione biologica imprevedibile. Solitamente non è funzionante anche se sono stati descritti rari casi secernenti amine vaso-attive. La terapia risolutiva è chirurgica e la tecnica varia a seconda dell’infiltrazione o meno dei vasi carotidei. La mortalità operatoria per il trattamento radicale era fino a qualche decennio fa proibitiva (33%) mentre casistiche attuali evidenziano percentuali più accettabili (1-3%). Sono riportati i risultati a medio termine (33 mesi) di 4 casi trattati chirurgicamente.Vengono discusse ed approfondite le tematiche inerenti il tumore glomico con particolare riferimento all’iter diagnostico più appropriato e alle tecniche chirurgiche impiegate. Sono esaminati e confrontati inoltre i dati della letteratura riguardo la morbidità in funzione della tecnica chirurgica e i risultati a distanza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail