Ricerca avanzata

Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2013 Settembre;63(3) > Otorinolaringologia 2013 Settembre;63(3):137-43

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOOTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

Otorinolaringologia 2013 Settembre;63(3):137-43

CHIRURGIA ENDOSCOPICA DEI SENI PARANASALI E DELLA BASE CRANICA 

La scelta del miglior approccio nella chirurgia endoscopica 3D della base cranica

Khan O. H. 1, Raithatha R. 2, Anand V. K. 2, Schwartz T. H. 3

1 Division of Neurosurgery, Toronto Western Hospital University of Toronto, Toronto, Canada;
2 Department of Otolaryngology Head and Neck Surgery, Weill Cornell Medical College New York Presbyterian Hospital, New York, NY, USA;
3 Department of Neurological Surgery Weill Cornell Medical College New York Presbyterian Hospital, New York, NY, USA

Gli approcci endonasali endoscopici sono sempre più applicati per il trattamento di diverse patologie nasosinusali, orbitali e della base cranica. Negli ultimi due decenni, si sono diffusi gli approcci endoscopici bidimensionali (2D). Con l’avanzamento della tecnologia endoscopica, sono emersi gli endoscopi tridimensionali (3D) che hanno migliorato l’orientamento spaziale delle strutture anatomiche extracraniche e intracraniche. Questo articolo esamina gli aspetti tecnici e della letteratura pertinente. Si discutono inoltre il processo decisionale chirurgico e le indicazioni per l’uso degli endoscopi 3D.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina