Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2013 September;63(3) > Otorinolaringologia 2013 September;63(3):111-21

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

  CHIRURGIA ENDOSCOPICA DEI SENI PARANASALI E DELLA BASE CRANICA


Otorinolaringologia 2013 September;63(3):111-21

lingua: Inglese

Biomateriali allo stato dell’arte nella cavità nasale: emostatici e distanziali dopo chirurgia sinusale

Cho K.-S. 1, Zajac A. E. 2, Rashan A. R. 3, Hwang P. H. 3, Nayak J. V. 3

1 Department of Otorhinolaryngology and Biomedical Research Institute Pusan National University School of Medicine Busan, South Korea;
2 Rosalind Franklin University of Medicine and Science North Chicago, IL, USA;
3 Department of Otolaryngology-Head and Neck Surgery Stanford University School of Medicine Stanford, CA, USA


PDF  


Lo scopo di questo lavoro è riesaminare i recenti progressi nei biomateriali utilizzati come emostatici e distanziali nel naso e differenziarne gli effetti su emostasi, prevenzione delle aderenze e guarigione delle ferite tramite valutazione delle rispettive proprietà. Riesame selettivo della letteratura dalla ricerca di fonti multiple di database eterogenei. Gli articoli sono stati selezionati per la loro rilevanza agli effetti dei biomateriali nasali su emostasi, prevenzione di sinechie/aderenze e guarigione della ferita. I biomateriali sono ampiamente studiati da molti anni, in particolare nella modulazione della cicatrizzazione delle ferite, la rigenerazione tissutale e la somministrazione di farmaci. Quando si valuta l’idoneità di diversi biomateriali a seguito di chirurgia nasosinusale, è opportuno prestare particolare attenzione alla loro influenza sulla guarigione della ferita. La scelta dei biomateriali per medicazione o emostasi naturalmente dipende dalle preferenze e l’esperienza del chirurgo e dai particolari reperti e dettagli intraoperatori dello scenario di ogni paziente. Quando si utilizzano biomateriali dopo chirurgia sinusale, l’attenta applicazione di biomateriali nella cavità nasale può ridurre l’incidenza di sanguinamento postoperatorio precoce e la formazione di sinechie/aderenze ed eventualmente favorire la guarigione della mucosa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail