Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2010 December;60(4) > Otorinolaringologia 2010 December;60(4):245-52

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

REVIEW  


Otorinolaringologia 2010 December;60(4):245-52

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Ripristino dell’udito con una protesi auricolare centrale nella neurofibromatosi di tipo 2

Lenarz M., Lim H., Lenarz T.

Department of Otolaryngology, Medical University of Hannover, Hannover, Niedersachsen, Germany


PDF  


A causa della mancanza di un nervo acustico funzionale, la maggior parte dei pazienti affetti da neurofibromatosi di tipo 2 non trae beneficio da un impianto cocleare. Una protesi acustica centrale (CAP) che bypass il nervo acustico danneggiato e stimola direttamente il sistema uditivo centrale fornisce a questi pazienti qualche grado di riconoscimento della parola. Attualmente, i risultati del ripristino dell’udito con diversi tipi di protesi acustiche centrali sembrano essere simili nei pazienti affetti da NF2. Tutti questi impianti sebbene stimolino parti differenti delle vie acustiche centrali e abbiano un disegno e un concetto differente, forniscono ai pazienti affetti da NF2 la percezione dei suoni ambientali e migliorano il riconoscimento della parola quando l’impianto viene utilizzato in aggiunta alla lettura delle labbra. Una minoranza dei pazienti affetti da NF2 può raggiungere elevati livelli di miglioramento della lettura delle labbra con i loro impianti, tuttavia soltanto in casi molto rari può essere ottenuto un significativo riconoscimento della parola senza l’aiuto della lettura labiale. L’attuale ricerca nell’ambito delle protesi acustiche centrali potrebbe permettere di migliorare il riconoscimento delle parole in pazienti affetti da NF2 nel prossimo futuro!

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail