Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2010 Marzo;60(1) > Otorinolaringologia 2010 Marzo;60(1):21-6

ULTIMO FASCICOLOOTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

CASI CLINICI  


Otorinolaringologia 2010 Marzo;60(1):21-6

lingua: Inglese

Adenoma pleomorfo della ghiandola parotidea nello spazio prestiloideo parafaringeo: tumore a clessidra. Un caso clinico

Eibenstein A. 1, Iacomino E. 2, Fioretti A. 3, Facciuto E. 2, Fusetti M. 1

1 Department of Surgical Sciences, ENT, University of L’Aquila, L’Aquila, Italy
2 Department of Maxillo-Facial Surgery, A. Cardarelli Hospital, Naples, Italy
3 Department of Otolaryngology, University of Tor Vergata, Rome, Italy


PDF  ESTRATTI


Descriviamo un caso di tumore a clessidra del lobo profondo della ghiandola parotide nello spazio prestiloideo parafaringeo. Il tunnel stilo mandibolare è piuttosto stretto per questo crea un istmo nel tumore, producendo l’aspetto a clessidra descritto da Patey e Thackray. Un uomo di 28 anni si è presentato con una sensazione di pienezza nella regione parotidea e gonfiore della parotide destra. La risonanza magnetica ha mostrato un tumore a clessidra nello spazio parafaringeo sotto forma di una massa solida espansiva delle dimensioni 6.50¥3 cm vicino all’estremità parotidea. L’incisione cutanea preauricolare con estensione alla regione cervicale e la parotidectomia superficiale hanno permesso la rimozione del tumore del lobo profondo della parotide. L’esame istopatologico ha rivelato una neoplasia completamente delimitata da una capsula fibrosa e un insieme di componenti epiteliali e stromali consistenti con la diagnosi di adenoma pleomorfo. Il tumore a clessidra della ghiandola parotide è una neoplasia rara della testa e del collo. La resezione chirurgica rappresenta il trattamento d’elezione per queste lesioni. In questo caso l’approccio preauricolare con estensione alla regione cervicale e la parotidectomia superficiale hanno permesso la rimozione del tumore del lobo profondo della parotide ma un approccio flessibile può essere programmato per ottenere una minima morbidità e mortalità associate all’intervento.

inizio pagina