Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2007 September;57(3) > Otorinolaringologia 2007 September;57(3):121-4

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Otorinolaringologia 2007 September;57(3):121-4

lingua: Inglese

Posturografia statica in soggetti con sindrome di Down: risultati preliminari

Medicina M. C., Dellepiane M., Mora R., Mura A. C.

1 ENT Unit, Galliera Hospital, Genoa
2 ENT Clinic, University of Genoa, Genoa, Italy


PDF  


Obiettivo. Nella sindrome di Down (DS) è descritta un’aumentata incidenza di ipoacusia, mentre sono meno definite le caratteristiche del nistagmo, pur presente in una certa percentuale di tali soggetti. L’ipotonia, caratteristica comune in tale popolazione, potrebbe essere responsabile dell’anomalo controllo motorio, soprattutto se associata a disturbi della funzione vestibolare. Lo studio della funzione vestibolare nella sindrome di Down è relativamente scarso, forse anche per una minore collaborazione dei soggetti o l’utilizzazione di tecniche d’esame complesse. In questo studio preliminare si sono studiate le eventuali alterazioni del controllo posturale nei soggetti Down, tramite la posturografia statica che valuta la posizione eretta dell’individuo su una piattaforma statica e che rappresenta una tecnica relativamente facile da usare.
Metodi. L’indagine posturografica è stata eseguita in 12 soggetti Down, d’età compresa tra 8 e 13 anni
Risultati. I risultati mostrano un aumento di tutti i parametri sia ad occhi aperti che ad occhi chiusi, significativo solo per il parametro SWAY.
Conclusioni. Le complesse interazioni neurali tra apparato vestibolare e sistema motorio maturano dalla nascita secondo tappe definite che fondamentalmente sono rispettate in questa popolazione : l’aumento dello SWAY sembra essere una caratteristica della sindrome di Down dall’infanzia all’età adulta, come pure una relativa efficienza del controllo visivo. È possibile che la causa dell’alterato controllo posturale sia in relazione fondamentalmente con anomalie a più alti livelli del sistema di controllo come evidenziato in studi cerebrali con neuroimmagini. Ulteriori indagini sono necessarie per definire il ruolo dei sottosistemi dell’organo dell’equilibrio (vestibolare, propiocettivo e visivo) e l’eventuale relazione con l’ipotonia dei soggetti Down. Infine la posturografia è stata completata da tutti i soggetti esaminati, rivelandosi una tecnica d’esame valida anche in tale popolazione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail