Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2006 June;56(2) > Otorinolaringologia 2006 June;56(2):93-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Otorinolaringologia 2006 June;56(2):93-6

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Diagnosi precoce delle ipoacusie neonatali mediante otoemissioni acustiche evocate transienti e potenziali acustici del tronco encefalico. Nostra esperienza in 10 454 bambini

Molteni G.

Dipartimento di Otorinolaringologia Ospedale S. Anna, Como


PDF  


Obiettivo. È importante identificare precocemente i difetti uditivi del bambino possibilmente entro i primi mesi di vita. Una mancata diagnosi precoce di ipoacusia severa o profonda determina una mancata percezione degli stimoli verbali che sono il reattivo su cui si innesca lo sviluppo del linguaggio nel bambino a partire soprattutto dei 6-8 mesi di vita.
Metodi. L’Autore riporta il protocollo adottato, presso la divisione di otorinolaringoiatria dell’Azienda ospedaliera S. Anna di Como, per lo screening neonatale universale e per la diagnosi precoce delle ipoacusie neonatali. Sono stati esaminati, dal giugno 1999, con l’uso dell’Otodynamics ILO OAE V 5 e con il complesso Amplaid MK15, 10 390 neonati (10 454 – 64 drop out) riscontrando 21 bambini con ipoacusia grave-profonda (0,2%).
Risultati e conclusioni. L’analisi dei dati ottenuti ha dimostrato l’accuratezza della metodica utilizzata nella diagnosi precoce delle ipoacusie neonatali. La valutazione di 10390 bambini ha evidenziato il riscontro di 21 bambini con ipoacusia grave-profonda (veri positivi) e di 74 bambini giudicati falsi positivi. Lo screening neonatale con TEOAE seguito dall’esame ABR secondo il protocollo proposto (I, II e III step) ha evidenziato una sensibilità del 100%, una specificità del 99,03%, un valore predittivo positivo del 22,1%, un valore predittivo negativo del 100% con un indice di Youden di 0,993.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail