Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2004 March;54(1) > Otorinolaringologia 2004 March;54(1):25-32

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

REVIEWS  


Otorinolaringologia 2004 March;54(1):25-32

lingua: Inglese

Terapia anti-leucotrieni nel trattamento della rinite allergica

Lal D., Corey J. P.

Section of Otolaryngology, Head and Neck Surgery University of Chicago Hospitals, Chicago, IL, USA


PDF  


La terapia anti-leucotrieni rappresenta una modalità di trattamento relativamente nuova per la rinite allergica. La rinite allergica è una malattia infiammatoria cronica. Questo processo infiammatorio è in parte mediato dai leucotrieni. I leucotrieni vengono sintetizzati a partire dall’acido arachidonico quando si attiva un processo infiammatorio. Recen-temente sono state condotte diverse ricerche finalizzate allo sviluppo di una nuova classe di farmaci, attiva sui leucotrieni. In generale, questi farmaci anti-leucotrieni possono essere classificati in 2 gruppi. Gli antagonisti del recettore per i leucotrieni inibiscono il recettore 1 per il cysleucotriene, sul quale agiscono i leucotrieni C, D ed E per produrre l’infiammazione. Gli inibitori della sintesi dei leucotrieni sono farmaci che inibiscono la sintesi dei leucotrieni a partire dall’acido arachidonico. Questi farmaci possono agire su diversi enzimi coinvolti nelle reazioni di sintesi, come l’enzima 5 lipo-ossigenasi.
La terapia anti-leucotrieni è stata accuratamente studiata ed è stato dimostrato che produce effetti benefici nel trattamento dell’asma. La ricerca sull’utilizzo di questa terapia nella rinite allergica si è basata sull’ipotesi «una via aerea, una patologia». Il ruolo della terapia anti-leucotrieni nella rinite allergica non è stato ancora definito con chiarezza. Alcune recenti pubblicazioni meta-analisi mettono a confronto i farmaci anti-leucotrieni, utilizzati singolarmente o in combinazioni, con il placebo, gli antistaminici, gli steroidi per via nasale e la terapia combinata. I farmaci anti-leucotrieni sono risultati essere significativamente più efficaci del placebo. I dati che confrontano l’efficacia dei farmaci anti-leucotrieni con gli steroidi e gli antistaminici nel controllo dei diversi sintomi della rinite allergica e nel miglioramento della qualità della vita sono ancora controversi. Gli steroidi per via nasale rimangono i farmaci di prima scelta per il trattamento della rinite allergica. I farmaci anti-leucotrieni possono essere utilizzati come monoterapia nelle forme lievi di rinite allergica. I farmaci anti-leucotrieni possono anche risultare utili nei bambini e negli adulti che non possono assumere steroidi e come parte di un approccio terapeutico multimodale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail