Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2004 March;54(1) > Otorinolaringologia 2004 March;54(1):1-13

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

REVIEWS  


Otorinolaringologia 2004 March;54(1):1-13

lingua: Inglese, Italiano

L’associazione asma-rinite

Passalacqua G., Compalati E., Canonica G. W.

Allergy and Respiratory Diseases Department of Internal Medicine University of Genoa, Genoa, Italy


PDF  


Il legame esistente fra vie respiratorie superiori e inferiori è ben noto da diversi decenni, ma soltanto negli ultimi 10 anni è stato studiato con attenzione. Numerose evidenze cliniche e sperimentali avevano in precedenza suggerito l’ipotesi di lavoro dell’unitarietà delle vie aeree. Questo concetto ha molte sfaccettature e coinvolge aspetti epidemiologici, immunologici e funzionali. Oltre all’associazione tra asma allergica e rinite, recentemente è stato preso in considerazione anche il ruolo giocato da sinusite e infezioni virali. Attualmente ci sono numerosi dati sperimentali disponibili per sostenere l’ipotesi di unicità funzionale delle vie aeree, compreso l’effetto che i farmaci usati principalmente per la rinite possono avere sui sintomi d’asma. È vero anche che vari aspetti devono ancora essere chiariti, specialmente riguardo al legame tra asma e rinite nei soggetti non allergici.
Nel presente articolo si è cercato di raccogliere e rivedere gli studi condotti sui possibili meccanismi d’interazione fra naso e polmone e i risultati sperimentali più significativi finora a disposizione in grado di sostenere l’ipotesi della malattia delle vie aeree unite.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail