Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2002 Dicembre;52(4) > Otorinolaringologia 2002 Dicembre;52(4):155-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

REVIEWS  


Otorinolaringologia 2002 Dicembre;52(4):155-9

lingua: Italiano

Le apnee ostruttive del sonno. Strategie diagnostiche d’immagine nella ricerca del sito ostruttivo

Chiti-Batelli S., Eibenstein A., Fusetti M.

Cattedra di Otorinolaringoiatria Dipartimento di Scienze Chirurgiche Università degli Studi dell’Aquila, L’Aquila


PDF  


La Sindrome delle apnee-ipoapnee ostruttive del sonno (OSAHS) è ormai riconosciuta come una patologia multidistrettuale delle vie aeree superiori (VAS) e l’identificazione delle aree di collassamento è cruciale per garantire un accurato e specifico trattamento chirurgico. Ancora oggi non è tuttavia possibile estrapolare dalla letteratura dati definitivi riguardo l’effettiva efficacia degli strumenti diagnostici d’immagine oggi a disposizione e quale sia o siano le indagini più sensibili nell’identificazione dei siti ostruttivi. Numerosi studi hanno infatti messo in risalto non solo i pregi ma anche i limiti delle tecniche d’indagine utilizzate nella valutazione preoperatoria, finalizzate alla ricerca dei distretti anatomici responsabili delle OSAHS.
Negli ultimi anni la risonanza magnetica dinamica ha assunto un ruolo promettente nella valutazione sia quantitativa che qualitativa dell’area responsabile dell’ostruzione e della sua estensione.
In questo lavoro ci siamo proposti di analizzare le diverse tecniche d’immagine disponibili alla luce della corrente letteratura.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail