Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 1998 Giugno;48(2) > Otorinolaringologia 1998 Giugno;48(2):77-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Otorinolaringologia 1998 Giugno;48(2):77-9

lingua: Inglese

La composizione del cerume in due comuni patologie. Il tappo di cerume e la dislipidemia

Taborelli G., D'Agostino R., Melagrana A.

From the Department of Otorhinolaryngology, “Giannina Gaslini Institute”, Genoa


PDF  


Introduzione. Dal momento che l’eccessivo accumulo di cerume nel condotto uditivo esterno è un reperto di frequente riscontro ci siamo riproposti di valutare se un’alterazione dei componenti chimici del cerume o una dislipidemia del paziente possano essere in grado di determinare tale alterazione.
Metodi. Trentaquattro soggetti, di età compresa tra 20 e 30 anni, con valori normali di colesterolemia e/o trigliceridemia e che riferivano un eccessivo accumulo di cerume, sono stati arruolati. Inoltre sono stati valutati 36 soggetti, di età compresa tra 20 e 82 anni, affetti da ipercolesterolemia e/o ipertrigliceridemia. Sono stati presi come valori di riferimento normali da 140 a 200 e da 70 a 159 mg/dl per la colesterolemia e la trigliceridemia rispettivamente.
Risultati. Relativamente alla correlazione fra l’iperlipidemia e la composizione chimica del cerume abbiamo ottenuto quanto segue: 21 casi con ipercolesterolemia, 7 casi con colesterolemia normale e 8 casi con ipocolesterolemia presentavano una percentuale di contenuto chimico di colesterolo, nel cerume prelevato dall’orecchio esterno, pari a 7,6%, 6,52% e 8,4% rispettivamente. In 9 casi di ipotrigliceridemia, 19 casi di trigliceridemia normale e 6 casi di ipotrigliceridemia è stata rilevata una percentuale chimica di trigliceridi nel cerume estratto pari a 17,51%, 21,68% e 17,47 rispettivamente.
Conclusioni. È reso evidente dai risultati come altre sostanze, presenti in grado e frequenza variabili nel tappo di cerume, siano maggiormente responsabili del suo eccessivo accumulo piuttosto che i trigliceridi e il colesterolo. Altresì il tasso lipidemico ematico non sembra influenzare la sua composizione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail