Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 1998 June;48(2) > Otorinolaringologia 1998 June;48(2):73-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Otorinolaringologia 1998 June;48(2):73-6

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La valutazione del danno uditivo nei piloti

Mosca F., Naddeo F.*, Pagnano V.*

Ospedale V. Monaldi - Napoli Divisione ORL * Istituto Medico Legale G. Gradenigo - Napoli


PDF  


Introduzione ed obiettivi. La sordità neurosensoriale risulta spesso causata dalla esposizione a rumori intensi: la irreversibilità di questa patologia costringe ad una attenta valutazione degli elementi di rischio per gli operatori sottoposti per ragioni professionali a rumori. Nella aeronautica militare tra i più esposti sono i piloti di aeromobili.
Metodi. Nel nostro studio sono stati valutati 150 piloti di elicottero e 150 di aviogetto. È stato misurato il livello uditivo mediante esame audiometrico correlando il dato biologico con la quantità di rumore assunto nella intera carriera fino all’esame e misurato in ore di volo.
Risultati e conclusioni. Non sono emerse correlazioni significative tra il numero di ore di volo e la gravità della ipoacusia nei due campioni considerati; solo nel gruppo dei piloti di elicottero sono stati più frequenti i casi di ipoacusie: questo dato è verosimilmente dovuto ad un livello di rumorosità notoriamente più elevato negli elicotteri.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail