Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 1998 June;48(2) > Otorinolaringologia 1998 June;48(2):51-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

OTORINOLARINGOLOGIA

Rivista di Otorinolaringologia, Chirurgia Maxillo-Facciale,
Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Otoneurochirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Otorinolaringologia 1998 June;48(2):51-6

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Cellule ad attività natural killer tonsillari ed ematiche. Studio comparativo ed ipotesi funzionali

Bussi M., Albera R., Roncarolo M. G.*, Omedè P.**, Cardarelli L., Carlevato M. T.

Università degli Studi - Torino II Clinica ORL Dipartimento di Fisiopatologia Clinica
* Istituto di Clinica Pediatrica Centro di Immunologia Clinica dell’Infanzia
** Dipartimento di Oncologia Sperimentale e Scienze Biomediche Sezione Ematologia


PDF  


Introduzione. Numerosi studi condotti negli ultimi anni hanno cercato di chiarire il ruolo effettivo e i meccanismi di azione delle cellule ad attività Natural Killer (NK), tuttavia la loro natura immunologica così come la loro funzione in vivo rimangono in parte oscure.
Metodi. Nel presente studio sono stati esaminati 25 soggetti sottoposti a tonsillectomia presso la II Clinica ORL dell’ Università di Torino.
Essi sono stati suddivisi in tre gruppi: pazienti sottoposti a chirurgia per 1) grave ipertrofia adeno-tonsillare semplice con problemi ortodontici; 2) tonsilliti ricorrenti da flora banale; 3) tonsilliti croniche con manifestazioni focali. Gli studi sono stati condotti in vitro su cellule mononucleate tonsillari (TMNC), isolate dal parenchima tonsillare, e del sangue periferico (PBMNC), prelevate nell’immediato pre-oparatorio.
La tipizzazione è stata condotta mediante l’impiego di differenti anticorpi monoclonali (moAbs) con diversa specificità per le cellule ad attività NK; a completamento dell’indagine è stato effettuato il Simultest (Anti- CD3/CD16, CD16 + CD56).
Risultati. Fra le PBMNC è stata riscontrata una percentuale pari al 26.4% di cellule Tec-NK positive, al 17% di Leu-7+ e al 16.7% di Leu-11+. Fra le TMNC la percentuale di cellule positive per il moAb Tec-NK 1 è risultata pari al 25%, risultato sovrapponibile a quanto osservato per le PBMNC. Le cellule identificate dal moAb Leu-7 sono risultate mediamente pari al 5,1%, percentuale inferiore rispetto al sangue periferico; sorprendentemente, a livello tonsillare le cellule marcate dal moAb Leu-11 sono risultate completamente assenti, indipendentemente dall’età e dalla patologia del paziente; così come negativo è risultato il Simultest per la ricerca di cellule NK.
I risultati vengono discussi alla luce dei dati della Letteratura e vengono suggerite ipotesi interpretative di tale atipica distribuzione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail