Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2013 September;65(3) > Minerva Urologica e Nefrologica 2013 September;65(3):197-203

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,984


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Urologica e Nefrologica 2013 September;65(3):197-203

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Tempo di recupero della continenza urinaria in seguito alla prostatectomia radicale: coinvolgimento del tumore dell’apice della prostata

Sipal T. 1, Tuglu D. 1, Yilmaz E. 1, Atasoy P. 2, Batislam E. 1

1 University of Kirikkale, Faculty of Medicine, Department of Urology, Kirikkale, Turkey; 2 University of Kirikkale, Faculty of Medicine, Department of Pathology, Kirikkale, Turkey


PDF  


Obiettivo. Nonostante il ruolo dell’apice della prostata nell’incontinenza post-prostatectomia radicale (post-radical prostatectomy incontinence, PPI) sia stato dimostrato, l’impatto del tumore dell’apice della prostata sul recupero urinario è stato scarsamente studiato. Obiettivo del presente articolo è stato quello di valutare l’effetto del tumore dell’apice della prostata sulla PPI.
Metodi. Tra gennaio 2008 e dicembre 2011, sono stati analizzati un totale di 36 pazienti consecutivi sottoposti a prostatectomia radicale retropubica (PRR) a cielo aperto per l’adenocarcinoma prostatico (PCa). I pazienti sono stati suddivisi in due gruppi in base alla presenza del tumore dell’apice prostatico. L’incontinenza urinaria è stata valutata a intervalli regolari dopo la prostatectomia radicale mediante lo Incontinence questionnaire-short form convalidato e l’utilizzo di pannolini nelle 24 ore in base alle segnalazioni dei pazienti. La continenza urinaria è stata definita come l’assenza di utilizzo dei pannolini. Sono stati registrati tutti i dati funzionali e oncologici dei pazienti.
Risultati. Il tasso di continenza urinaria complessiva a un anno era del 90%. Vi era una differenza statistica tra i due gruppi in termini di recupero urinario (P=0,024). I tassi di continenza a 1 settimana, 1 mese, 3 mesi, 6 mesi e 1 anno dopo l’intervento erano rispettivamente del 28%, 50%, 85%, 92,9% e 92,9% nei pazienti del gruppo con infiltrazione dell’apice (-) rispetto allo 0%, 22,7%, 45,5%, 72,7% e 86,4% nei pazienti del gruppo senza infiltrazione (+).
Conclusioni. I risultati hanno dimostrato che l’infiltrazione dell’apice della prostata può influenzare in maniera significativa il tempo di recupero della continenza urinaria in seguito alla prostatectomia radicale e che uno stadio patologico avanzato potrebbe rappresentare un rischio per la PPI.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

devrimtuglu@gmail.com