Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2012 December;64(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 2012 December;64(4):245-53

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536


eTOC

 

  AGGIORNAMENTI IN UROLOGIA ONCOLOGICA


Minerva Urologica e Nefrologica 2012 December;64(4):245-53

lingua: Inglese

Trattamento mininvasivo per il cancro prostatico localizzato

Porres D., Pfister D., Heidenreich A.

Department of Urology, University Hospital Aachen, Aachen, Germany


PDF  


La maggior parte degli uomini con diagnosi recente di cancro prostatico presenta una patologia clinicamente localizzata. Oltre a una sorveglianza attiva nei carcinomi a basso rischio e alla prostatectomia radicale a cielo aperto quale standard di riferimento tradizionale, sempre più pazienti richiedono un efficace controllo del cancro mediante un approccio mininvasivo. In seguito all’introduzione della laparoscopia per il trattamento del cancro prostatico, la prostatectomia radicale robotica ha acquisito una crescente importanza. Negli ultimi anni, l’accuratezza nella localizzazione del cancro prostatico è migliorata notevolmente, consentendo il crescente l’utilizzo delle tecniche di terapia focale. Oltre alla prostatectomia radicale robotica e alla prostatectomia radicale laparoscopica tradizionale, la presente rassegna analizzerà l’importanza attuale e futura della crioterapia, degli HIFU e della terapia fotodinamica a bersaglio vascolare per il cancro prostatico localizzato.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

dporres@ukaachen.de