Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2012 June;64(2) > Minerva Urologica e Nefrologica 2012 June;64(2):123-33

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536


eTOC

 

  SVILUPPI DELL’UROLOGIA


Minerva Urologica e Nefrologica 2012 June;64(2):123-33

lingua: Inglese

Terapie interventistiche per i sintomi del tratto urinario inferiore (LUTS) causati da iperplasia prostatica benigna (IPB)

Seitz M. 1, Bader M. 2, Tilki D. 2, Stief C. 2, Gratzke C. 2

1 Uroclinic Bogenhausen, Munich, Germany;
2 Department of Urology, University Hospital Munich, Munich, Germany


PDF  


L’iperplasia prostatica benigna (IPB) è una patologia comune negli uomini di età avanzata, la quale può favorire la comparsa di sintomi del tratto urinario inferiore (LUTS). In caso di fallimento del trattamento medico, deve essere presa in considerazione la gestione chirurgica. La gestione chirurgica dei sintomi del tratto urinario inferiore indicativi di IPB è progredita col passare del tempo e con la ricerca da parte dei chirurghi di modalità di trattamento più innovative e meno invasive. La resezione transuretrale della prostata (TURP) è stata a lungo lo “standard di riferimento” rispetto al quale tutte le altre modalità di trattamento sono state confrontate. Oltre alle tecniche ibride, esistono numerose modalità di trattamento chirurgico dell’IPB, incluse l’enucleazione completa della prostata, la vaporizzazione con laser e l’induzione della necrosi con riassorbimento ritardato. Come con qualsiasi forma d’intervento chirurgico, i risultati a lungo termine sono quelli che definiscono il successo. Nel follow-up a lungo termine viene valutata l’efficacia complessiva, con particolare attenzione agli eventi avversi associati. La TURP ha il vantaggio di avere il follow-up a più lungo termine, mentre le modalità di trattamento meno invasive stanno iniziando ad acquisire dati a lungo termine. Vi sono numerose opzioni chirurgiche per l’IPB; i metodi più recenti sembrano promettenti, mentre lo” standard di riferimento” continua a mostrare eccellenti risultati chirurgici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

uro@uroclinic.de