Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2011 Dicembre;63(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 2011 Dicembre;63(4):287-92

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0393-2249

Online ISSN 1827-1758

 

Minerva Urologica e Nefrologica 2011 Dicembre;63(4):287-92

 ARTICOLI ORIGINALI

Effetti del colecalciferolo su ormone paratiroideo e livelli di vitamina D nella malattia renale cronica

Basturk T. 1, Unsal A. 2, Ulas T. 2

1 Department of Nephrology, Bagcilar Research and Education Hospital, Istanbul, Turkey;
2 Sisli Etfal Research and Education Hospital, Istanbul, Turkey

Obiettivo. Il nostro obiettivo è stato di determinare l’effetto di un mese di assunzione di vitamina D per via orale sui livelli serici di 25-idrossivitamina-D e sui livelli di iPTH nei pazienti con malattia renale cronica (MRC).
Metodi. Si è svolto un trial prospettico controllato su 48 pazienti affetti da MRC stadio 3-4. I pazienti sono stati suddivisi in due gruppi, Gruppo1, il gruppo trattato con colecalciferolo, Gruppo 2, il gruppo di controllo. Un paziente appartenente al Gruppo 1, e 3 pazienti appartenenti al Gruppo 2 sono stati esclusi in quanto i livelli basali di 25(OH)D risultavano maggiori di 30ng/ml. Due pazienti appartenenti al Gruppo 1 e un paziente appartenente al Gruppo 2 sono stati esclusi in quanto il livello basale di iPTH risultava inferiore a 70 pg/ml e maggiore di 300 pg/ml. Cinque pazienti appartenenti a entrambi i gruppi sono stati persi al follow-up. Quindi, un totale di 16 pazienti appartenenti al Gruppo 1 e di 15 pazienti appartenenti al Gruppo 2 hanno completato i tre mesi di studio. I pazienti appartenenti al Gruppo 1 hanno assunto per un mese 300 000 UI di colecalciferolo per via orale.
Risultati. La concentrazione media di livelli serici di 25(OH)D nel Gruppo1 è risultata più elevata al basale (P=0,039). Al termine dei tre mesi; i livelli serici di 25(OH)D sono aumentati in modo significativo nel Gruppo 1 (P=0,001). I livelli di iPTH del Gruppo 1 risultavano significativamente più bassi al basale (P=0,034). Sono stati comparati i valori del Gruppo1 prima e dopo tre mesi; i livelli serici di Ca (P=0,011) e P (P=0,013) hanno avuto un aumento significativo, ma non è emerso alcun aumento significativo nel Gruppo 2 (P>0,05). I gruppi non hanno mostrato un cambiamento clinicamente significativo dei livelli serici di Ca e P (P>0,05).
Conclusioni. La supplementazione orale con colecalciferolo può essere utilizzata in modo sicuro ed efficace per ridurre I livelli di iPTH e per correggere l’insufficienza/deficienza di vitamina D nei pazienti affetti da MRC.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina