Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2010 June;62(2) > Minerva Urologica e Nefrologica 2010 June;62(2):203-11

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,984


eTOC

 

  CARCINOMA DELLA PROSTATA: FORUM


Minerva Urologica e Nefrologica 2010 June;62(2):203-11

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Il ruolo della brachiterapia nel 21° secolo nel trattamento del carcinoma della prostata

Mabjeesh N. J., Matzkin H.

Department of Urology, Tel Aviv Sourasky Medical Center, Sackler Faculty of Medicine, Tel Aviv University,


PDF  


I pazienti affetti da carcinoma della prostata clinicamente confinato hanno a disposizione diverse opzioni di trattamento ben consolidate, tra le quali la brachiterapia sta riscuotendo sempre più consensi, nonostante l’assenza di studi clinici controllati randomizzati che confrontino la brachiterapia, la chirurgia e la radioterapia esterna. Questa revisione riassume i risultati della brachiterapia a basso dosaggio mediante impianto permanente di semi radioattivi per via trans perineale sotto guida di un’ecografia transrettale. Gli Autori presentano l’evoluzione delle differenti tecniche di pianificazione del trattamento e una revisione completa dei dati pubblicati relativamente ai risultati biochimici e di sopravvivenza a 10 o più anni ottenuti con la sola brachiterapia, e con la brachiterapia associata a radioterapia esterna supplementare, sottolineando il suo impatto sulla qualità di vita.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

nicolam@tasmc.health.gov.il