Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2009 September;61(3) > Minerva Urologica e Nefrologica 2009 September;61(3):189-204

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536


eTOC

 

  ACUTE KIDNEY INJURY


Minerva Urologica e Nefrologica 2009 September;61(3):189-204

lingua: Inglese

Terapia di sostituzione renale per l'insufficienza renale acuta

Macedo E., Bouchard J., Mehta R. L.

Division of Nephrology and Hypertension, Department of Medicine, University of California San Diego,San Diego, CA, USA


PDF  


La terapia di sostituzione renale è diventata uno strumento clinico di frequente impiego nel trattamento dei pazienti affetti da grave insufficienza renale acuta (IRA) sin dagli anni '60. Durante questi anni, le opzioni dialitiche si sono espanse in maniera considerevole; membrane biocompatibili, dialisati con bicarbonato e macchine di dialisi con controllo volumetrico dell'ultrafiltrazione hanno migliorato il trattamento dell'insufficienza renale acuta. Insieme ai progressi compiuti nei metodi di emodialisi intermittente, le terapie di sostituzione renale continua hanno guadagnato una assai diffusa accettazione nel trattamento dell'IRA che richiede trattamento dialitico. Tuttavia, molti degli aspetti fondamentali del trattamento di sostituzione renale come le indicazioni, il timing dell'intervento dialitico, e la scelta della modalità di dialisi sono ancora controversi e influenzano i risultati dei pazienti affetti da IRA. Questa revisione delinea gli attuali concetti per quanto riguarda le tecniche di dialisi per l'IRA e suggerisce un approccio per selezionare il metodo ottimale di terapia di sostituzione renale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail