Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 December;60(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 December;60(4):273-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Urologica e Nefrologica 2008 December;60(4):273-9

lingua: Inglese

Nefrectomia laparoscopica

Pareek G.

Department of Surgery Division of Urology Section of Minimally Invasive Urologic Surgery The Warren Alpert Medical School of Brown University Providence, RI, USA


PDF  


Dall’introduzione della nefrectomia laparoscopica (LN) proposta da Clayman et al. nel 1991, il ruolo della laparoscopia nel campo dell’urologia ha subito una continua evoluzione nell’ultima decade, con il costante incremento della complessità degli interventi chirurgici effettuati. LN comprende una miriade di procedure, tra cui la nefrectomia semplice, su donatore vivente e radicale. Inoltre, come riportato da Nakada et. al. nel 1997, LN può essere effettuata con modalità hand-assisted. Questo articolo propone una revisione dello stato attuale della LN nel campo dell’urologia, valutando, in particolare, le indicazioni, le tecniche e le complicanze associate alle diverse procedure. I dati forniti in questo articolo forniscono ai medici clinici le informazioni necessarie per valutare tutti i pazienti per un eventuale approccio laparoscopico alla loro patologia renale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail