Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 December;60(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 December;60(4):237-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,984


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Urologica e Nefrologica 2008 December;60(4):237-46

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Focus sui marcatori del carcinoma vescicale: una review

Ecke T. H.

HELIOS Hospital, Department of Urology Bad Saarow, Germany


PDF  


L’identificazione e lo sviluppo di nuovi marcatori per il cancro vescicale sono ancora oggetto di ricerca dinamica. Dal momento che il numero di tutti questi marcatori è imponente, è impossibile riportarli tutti. Questo lavoro rivede il ruolo diagnostico dei marcatori del cancro vescicale e si occupa dei biomarcatori più importanti recentemente studiati e descritti. Per esaminare il settore dei marcatori del cancro vescicale è stata eseguita una ricerca bibliografica utilizzando Meline. I principali marcatori del cancro vescicale considerati, appartenenti a quasi tutte le categorie, sono stati: ematuria, FISH, FGFR3, SURVIVIN, u-PAR, mutazione TP53, HER-2/neu, TPA, NMP22, CK-19, CK-20, CYFRA 21-1. Gli Autori discutono l’utilizzo e l’importanza clinica e diagnostica di questi marcatori. In questa review sono stati evidenziati alcuni dei marcatori più importanti. L’ulteriore identificazione di marcatori di recidiva e di progressione contribuirà all’attuazione di trattamenti migliori per ogni singolo paziente. La stadiazione molecolare dei tumori urologici consentirà di selezionare i casi che necessitano di trattamento sistemico. E’ necessario ed importante integrare la ricerca di base e quella clinica in un unico obiettivo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail