Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 December;60(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 December;60(4):205-16

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,984


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Urologica e Nefrologica 2008 December;60(4):205-16

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Genetica molecolare del cancro della vescica, un aggiornamento

Díaz De Ståhl T. 1, Segersten U. 2, Malmström P. U. 2, 3

1 The Rudbeck Laboratory Departements of Genetics and Pathology University of Uppsala, Uppsala, Sweden 2 Surgical Sciences University of Uppsala, Uppsala, Sweden 3 Departement of Urology at Akademiska Sjukhuset University of Uppsala, Uppsala, Sweden


PDF  


Il cancro della vescica è una patologia eterogenea con neoplasie che variano da forme papillari non invasive a tumori di alto grado solidi e infiltranti lo strato muscolare. Vi sono principalmente tre questioni aperte dopo il trattamento iniziale: la recidiva, la progressione a stadi di malattia più avanzati e le metastasi. I rispettivi rischi sono ben conosciuti per ciascuno stadio della malattia ma non in maniera sufficiente per la valutazione ottimale del rischio individuale. Dal punto di vista clinico, è necessario inizialmente individuare i fattori prognostici. Secondaria-mente, è importante sviluppare fattori predittivi per ciascun specifico trattamento. Con l’avvento del profilo molecolare basato sul sistema array, è possibile ottenere un quadro più completo della biologia della neoplasia e pertanto sperare di migliorare la predizione del rischio. Attualmente, l’approccio con microarray è implementato a livello di DNA, RNA e proteine. Le alterazioni cromosomiche riportate in Letteratura nei tumori papillari di basso grado sono poche e le più comuni sono le delezioni di 9q e 9p. L’attivazione del pathway MAPK attraverso le mutazioni di FGFR3, RAS o PI3K sembra ricoprire un ruolo cruciale nella genesi di questi tumori a bassa malignità. I tumori della vescica infiltranti lo strato muscolare presentano tipicamente più aberrazioni genetiche rispetto ai carcinomi non invasivi nei confronti del tessuto muscolare. I geni chiave sono correlati ai pathways p53 e RB. Sono stati proposti dei modelli di espressione genica correlati allo stadio, CIS, progressione e recidiva, ma richiedono ulteriori studi di validazione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail