Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 September;60(3) > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 September;60(3):147-50

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,984


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Urologica e Nefrologica 2008 September;60(3):147-50

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Nuove tecnologie: pieloplastica robotica effettuata su adolescenti. La prima esperienza italiana

Pierini P. 1, Baldassarre E. 1, Lillaz B. 1, Siani A. 2, Merlo F. 1

1 Division of Urology, Umberto Parini Hospital Aosta, Italy 2 Division of Vascular Surgery, S. Paolo Hospital Civitavecchia, Rome, Italy


PDF  


Obiettivo. La letteratura riguardo la pieloplastica robotica in età pediatrica è scarsa e limitata solamente a poche serie. Lo scopo di questo articolo è riportare l’esperienza iniziale degli autori a riguardo, comparando i dati ottenuti con le serie maggiori pubblicate.
Metodi. Nel periodo gennaio 2006-gennaio 2007, presso la Divisione di Urologia dell’Ospedale Umberto Parini di Aosta, sono stati eseguiti da un singolo chirurgo tre interventi di pieloplastica robotica sinistra.
Risultati. L’età media dei pazienti era di 16,1 anni (intervallo 14,9-17). L’indice di massa corporea medio era di 21,6 kg/m2 (18,7-26,9). Tutte le procedure sono state eseguite a sinistra. Il tempo operatorio medio è stato di 160 minuti (120-185). Le perdite ematiche sono state nulle in tutte le procedure e nessun intervento è stato convertito in chirurgia tradizionale o laparoscopica. La degenza media è stata 6,3 giorni (5-8). Non si è verificata nessuna complicanza intraoperatoria o postoperatoria.
Conclusioni. Questa serie dimostra l’assoluta fattibilità della pieloplastica robotica in età adolescenziale in un Centro periferico con elevata esperienza di urologica robotica dell’adulto. Il tempo operatorio medio è eccellente in rapporto alle altre serie. Un’esperienza preliminare in chirurgia robotica dell’adulto e una iniziale collaborazione con urologi dell’adulto sono fortemente raccomandabili.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail