Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 Giugno;60(2) > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 Giugno;60(2):105-12

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0393-2249

Online ISSN 1827-1758

 

Minerva Urologica e Nefrologica 2008 Giugno;60(2):105-12

URODINAMICA: UN AGGIORNAMENTO 

Il trattamento dell’incontinenza urinaria da stress

Ward R. M., Sung V. W.

Division of Urogynecology and Reconstructive Pelvic Surgery Department of Obstetrics and Gynecology Warren Alpert Medical School of Brown University Women and Infants’ Hospital Providence, RI, USA

L’incontinenza urinaria da stress è una patologia comune che non richiede alcun trattamento se non comporta fastidi al paziente. La valutazione della patologia richiede un’anamnesi per stabilire la presenza di altri disordini legati alla vescica e al pavimento pelvico. L’esame urodinamico non è necessario per la diagnosi dell’incontinenza urinaria da stress, ma può essere utile nella scelta del trattamento più adeguato e per consigliare il paziente. Le terapie di prima linea più adeguate sono quelle comportamentali e fisiche e devono essere discusse con i pazienti, anche quelli che desiderano sottoporsi all’intervento chirurgico. Il trattamento conservativo prevede, invece, l’uso di pessari per migliorare la funzione dell’uretra. Tuttavia esistono delle opzioni terapeutiche multiple. Oggi si usano comunemente degli sling suburetrali, ma vengono impiegati anche i più tradizionali sling pubovaginali e l’uretropessia retropubica di Burch.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina