Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 March;60(1) > Minerva Urologica e Nefrologica 2008 March;60(1):1-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,984


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Urologica e Nefrologica 2008 March;60(1):1-6

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Ostruzione del giunto pieloureterale e funzionalità renale dopo pieloplastica: uno studio retrospettivo in 29 bambini

Zaffanello M. 1, Cecchetto M. 2, Brugnara M. 1, Martone E. 3, Zuffante M. 4, Fedrizzi M. 1, Fanos V. 5

1 Department of Pediatrics University of Verona, Verona, Italy 2 Department of Pediatric Surgery University of Verona, Verona, Italy 3 Department of Radiology University of Verona, Verona, Italy 4 Department of Nuclear Medicine University of Verona, Verona, Italy 5 Section of Neonatal Intensive Care Unit Department of Pediatrics and Clinical Medicine University of Cagliari, Cagliari, Italy


PDF  


Obiettivo. Attualmente l’intervento chirurgico per un’ostruzione unilaterale non è indicato, specialmente se la funzionalità renale non è compromessa. Questo studio retrospettivo ha rivolto l’attenzione alla funzionalità renale dopo pieloplastica per ostruzione unilaterale nei bambini.
Metodi. Sono stati valutati retrospettivamente 29 bambini. Per confrontare le letture ecografiche nei pazienti di età diversa, è stato calcolato l’indice di lunghezza comparativo (index) di ogni unità renale (UR). Per diagnosticare qualsiasi ostruzione è stata eseguita la scintigrafia dinamica MAG3.
Risultati. Al momento dell’esecuzione dell’intervento chirurgico, i bambini con ostruzione sinistra erano più giovani rispetto a quelli con ostruzione destra. La scansione scintigrafica dell’ostruzione delle UR destre, operata in seguito, era minore al momento della diagnosi rispetto al normale controlaterale. La normale scansione scintigrafica al momento della diagnosi di ostruzione delle UR sinistre, operata precocemente, ha evidenziato che la UR era leggermente ridotta dopo l’intervento. Sia al momento della diagnosi che durante il follow-up, l’indice tra unità destre ostruite e quelle normali controlaterali è stato simile, anche se è stato significativamente maggiore nelle UR sinistre ostruite. Durante il follow-up, tuttavia, la scansione scintigrafica ha evidenziato che le UR erano maggiormente ridotte nei pazienti che erano stati trattati tardivamente.
Conclusioni. La pieloplastica precoce ha salvaguardato parzialmente la funzionalità renale nei bambini con ostruzione unilaterale, la cui funzionalità renale era normale alla nascita. La riduzione della funzionalità renale osservata prima dell’intervento chirurgico non è migliorata proporzionalmente dopo l’intervento rispetto al lato non colpito.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail