Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2007 September;59(3) > Minerva Urologica e Nefrologica 2007 September;59(3):223-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Urologica e Nefrologica 2007 September;59(3):223-9

lingua: Inglese

Trattamento percutaneo della fistole arterovenose non funzionanti

Zandrino F. 1, Colombano S. 2, Demicheli G. 2, Musante F. 1, Iberti Massimo M. 2, Grosso M. 3

1 Department of Imaging Diagnostics and Interventional Radiology “SS Antonio e Biagio and C. Arrigo” Hospital Alessandria, Italy
2 Department of Nephrology “SS Antonio e Biagio and C. Arrigo” Hospital Alessandria, Italy
3 Department of Radiology “S. Croce” Hospital, Cuneo, Italy


PDF  


Obiettivo. Presentare i nostri risultati nel trattamento percutaneo delle fistole arterovenose non funzionanti in pazienti sottoposti ad emodialisi e discutere i dati presenti nella letteratura scientifica.
Metodi. Sono stati sottoposti ad angioplastica percutanea 42 pazienti con 37 fistole arterovenose non funzionanti (29 native, 8 graft). Il ripristino del lume vasale e della funzionalità nella dialisi successiva sono stati considerati la riprova del successo dell’intervento eseguito. I tassi primari e secondari di pervietà a 12 mesi sono stati calcolati utilizzando l’analisi di Kaplan-Meier sulle medie.
Risultati. Sono stati eseguiti 56 interventi, 42 su fistole native e 14 sui grafts. Nel 98% dei casi si è avuto un successo clinico e tecnico immediato. Per le fistole native, i tassi di pervietà primari e secondari a 12 mesi sono stati del 41% e del 62%, rispettivamente. Per i graft del 14% e del 34%, rispettivamente. E’ stata osservata solo una complicanza.
Conclusioni. Il trattamento percutaneo minimamente invasivo consente il ripristino della maggior parte delle fistole arterovenose, con una buona pervietà mantenuta a lungo termine.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail