Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2003 December;55(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 2003 December;55(4):263-75

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536


eTOC

 

REVIEWS  


Minerva Urologica e Nefrologica 2003 December;55(4):263-75

lingua: Inglese

Radioterapia a fasci esterni quale trattamento definitivo del carcinoma della prostata

Sosa M., Sanguineti G.

Department of Radiation Oncology University of Texas Medical Branch Galveston, TX, USA


PDF  


Negli ultimi 20 anni, significativi progressi tecnologici nella fase di pianificazione e somministrazione della radioterapia a fasci esterni hanno permesso di aumentare la dose di radiazioni alla prostata nel rispetto dei tessuti sani circostanti.
La radioterapia ha un ruolo importante nel trattamento del carcinoma della prostata in fase sia iniziale (dove compete con la chirurgia e la brachiterapia) sia localmente avanzata dove rappresenta il trattamento di riferimento.
In questa breve review cercheremo di evidenziare alcuni aspetti della radioterapia «moderna», come, ad esempio, i risultati della radioterapia a fasci esterni, il ruolo dell’ormonoterapia, quello della chirurgia e della ri-biopsia post-radioterapia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail