Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2000 December;52(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 2000 December;52(4):201-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Urologica e Nefrologica 2000 December;52(4):201-6

lingua: Italiano

Ruolo dell’ossido nitrico nell’apparato genito-urinario: fisiologia e patologia

Sciarra A., Voria G., Gentile V., Pastore A. L., Di Chiro C., Loreto A., Di Silverio F.

Università degli Studi «La Sapienza» - Roma Dipartimento di Urologia «U. Bracci»


PDF  


È stata realizzata una revisione della letteratura sul ruolo dell’ossido nitrico nella fisiologia e fisiopatologia del pene e degli altri organi dell’apparato urinario oltreché in sistemi che direttamente o indirettamente influenzano la loro funzione. Già da alcuni anni si conosce il ruolo fondamentale svolto dall’ossido nitrico nello sviluppo e mantenimento dell’erezione nell’uomo.
Riguardo la vescica, l’ossido nitrico potrebbe essere il neuromediatore liberato dalle terminazioni nervose del sistema nonadrenergico noncolinergico, responsabile del rilasciamento del muscolo detrusore; potrebbe inoltre essere coinvolto nella patogenesi della cistite interstiziale.
Allo stato attuale poco si conosce sul ruolo dell’ossido nitrico nella fisiologia e fisiopatologia della prostata: la sua produzione da parte sia delle cellule epiteliali prostatiche, sia delle cellule stromali, sia delle terminazioni nervose è stata dimostrata. Esistono già alcuni studi che mostrano una modificazione del metabolismo dell’ossido nitrico in associazione all’ipertrofia prostatica benigna e una sua correlazione con fattori di crescita ed ormoni.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail