Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2000 Giugno;52(2) > Minerva Urologica e Nefrologica 2000 Giugno;52(2):73-5

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0393-2249

Online ISSN 1827-1758

 

Minerva Urologica e Nefrologica 2000 Giugno;52(2):73-5

 CASI CLINICI

Carcinoma adenoido-cistico della prostata (Caso clinico)

Cecchi M., Sepich C. A., Bertolini L., Catastini M., Di Benedetto A., Ippolito C., Pazzagli I., Summonti D., Bonadio A. G. *, Fiorentini L.

Ospedale S. Chiara - Pisa U.O. Urologia Universitaria,
*U.O. Anatomia Patologica Universitaria

Viene riportato un rarissimo caso di carcinoma adenoido-cistico della prostata. Tale tumore privo di un inquadramento clinico-patologico soddisfacente comporta gravi difficoltà nella decisione terapeutica nonché nella previsione prognostica. Sebbene si ritrovino in letteratura descrizioni di casi con ottima sopravvivenza, tanto da consigliare di considerare tale forma patologica come un tumore a bassa malignità, non mancano riferimenti bibliografici che riportino condizioni di massiva diffusione della malattia ed esito infausto della stessa. Nonostante i progressi nella conoscenza di tale affezione abbiano consentito la verosimile esclusione di alcune ipotesi patogenetiche precedentemente proposte, come la possibilità di derivazione da cellule salivari ectopiche, da ghiandole periuretrali ectopiche o da mucosa uretrale metaplastica; non è ancora possibile sostenerne con certezza l’origine né la sua sicura discriminazione dall’adenocarcinoma tipico, né tanto meno prospettarne la prognosi.
Nel caso riportato la diagnosi definitiva è stata posta solo su campione linfonodale asportato chirurgicamente, non essendo stata possibile sulla biopsia preoperatoria vista la scarsità del materiale a disposizione del patologo ed il paziente è stato trattato con la terapia ormonale standard del carcinoma prostatico.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina