Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 1999 Dicembre;51(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 1999 Dicembre;51(4):231-4

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0393-2249

Online ISSN 1827-1758

 

Minerva Urologica e Nefrologica 1999 Dicembre;51(4):231-4

 CASI CLINICI

Liposarcoma mixoide retroperitoneale: patologia di difficile interpretazione e spesso di prognosi sfavorevole (Un caso clinico)

Fischetti G., Albanese R., Morello P., Nesi G., Michetti P. M., Baiocco N.

Università degli Studi di Roma, «La Sapienza» - Roma, S.S. Policlinico «Umberto I» - Roma, Dipartimento di Urologia «U. Bracci», IV Divisione

Il liposarcoma rappresenta la più comune forma di sarcoma dei tessuti molli dell’adulto.
Trae origine dai lipoblasti e si manifesta in età medio-avanzata, interessando generalmente, le estremità, il retroperitoneo, il perineo e la regione mesenterica.
Il sarcoma retroperitoneale è clinicamente silente fino a quando non raggiunge grosse dimensioni.
Gli Autori, dopo attenta revisione della letteratura, riportano il caso di un uomo di 65 anni, sottoposto ad exeresi chirurgica di un voluminoso liposarcoma mixoide retroperitoneale.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina