Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 1998 March;50(1) > Minerva Urologica e Nefrologica 1998 March;50(1):65-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA UROLOGICA E NEFROLOGICA

Rivista di Nefrologia e Urologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,536


eTOC

 

  XIV CONGRESSO DELLA SOCIETA' ITALIANA DI NEFROLOGIA SEZIONE PIEMONTE-VALLE D'AOSTA
(Ivrea, 5 ottobre 1996)


Minerva Urologica e Nefrologica 1998 March;50(1):65-9

lingua: Italiano

I fattori di comorbidità nei Registri di Dialisi e nell’esperienza del Registro Piemontese

Giachino G. 1, Jadarola A. M. 2, Chiappero F. 1, Saltarelli M. 1, Rosati C. 1, Salomone M. 3, Piccoli G. B. 2

1 Ospedale di Rivoli (Torino), Divisione e Servizio di Nefrologia e Dialisi;
2 Ospedale Molinette - Torino, Divisione e Servizio di Nefrologia e Dialisi;
3 Ospedale Valletta - Torino, Divisione e Servizio di Nefrologia e Dialisi


PDF  


I parametri attualmente utilizzati dai diversi Registri di Dialisi nelle differenti nazioni al fine di valutare la comorbidità dei pazienti in trattamento dialitico differiscono grandemente l’uno dall’altro, soprattutto a causa delle differenti caratteristiche epidemiologiche, sociali e razziali delle popolazioni prese in esame. Inoltre, la tipologia dei pazienti in dialisi è in rapido mutamento: l’età media è in aumento, un numero crescente di pazienti con condizioni di alto rischio come vasculopatia, diabete, età avanzata vengono immessi in trattamento. Pertanto, il Registro Piemontese verrà implementato come segue: verranno aggiunti nuovi campi di comorbidità per parametri clinici (cecità, cachessia e demenza), sociali (fumo, alcol ed uso di droghe) e diagnostici (tipo di diabete, di neoplasia, di problema cardiovascolare), come pure campi necessitanti di risposta dicotomica (vasculopatia sì o no). Verrà inoltre richiesta l’esatta insorgenza temporale di ogni fattore di rischio ed inserito un campo («altro») per fattori di rischio aggiuntivi non specificati, al fine di definire con esattezza la popolazione priva di fattori di comorbidità. Infine, saranno adottati nuovi sistemi migliorativi di controllo dell’esattezza e della qualità delle informazioni raccolte: il nostro Registro dovrà venire implementato con valutazioni di questo tipo per poter continuare a fornirci dati attendibili e corretti, circa l’epidemiologia del paziente dializzato.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail