Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2016 Ottobre;65(5) > Minerva Stomatologica 2016 Ottobre;65(5):299-327

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEWS  


Minerva Stomatologica 2016 Ottobre;65(5):299-327

lingua: Italiano, Inglese

La meccanobiologia del movimento dentale durante trattamento ortodontico: revisione della letteratura

Gaetano ISOLA 1, 2, Giovanni MATARESE 1, Giancarlo CORDASCO 1, Letizia PERILLO 3, Luca RAMAGLIA 2

1 Department of Biomedical, Odontostomatological Sciences and of Morphological and Functional Images, University of Messina, Messina, Italy; 2 Department of Neurosciences, Reproductive and Odontostomatological Sciences, School of Medicine University “Federico II”, Naples, Italy; 3 Department of Orthodontics, School of Dentistry, Second University of Naples, Naples, Italy


PDF  


Il movimento dentale ortodontico differisce significativamente dal movimento dentale fisiologico, in quanto esso determina una risposta biologica nei tessuti circostanti gli elementi dentari, con conseguente rimodellamento del legamento parodontale e dell’osso alveolare. Il risultato che ne deriva è una risposta biochimica adattativa all’applicazione della forza ortodontica con la riorganizzazione della matrice cellulare ed extracellulare, oltre ad un cambiamento della vascolarizzazione locale. Questo a sua volta porta alla sintesi e al rilascio dell’acido arachidonico, di fattori di crescita, metaboliti, citochine, e diversi enzimi. Biologicamente, non soltanto l’intensità della forza, ma anche la durata di questa e la risposta tissutale all’applicazione della stessa sono importanti ai fini dello spostamento dentale. Disponendo di tali elementi di conoscenza si potrà esaminare il concetto di forza ortodontica ottimale, elemento determinante il successo del trattamento ortodontico. Lo scopo di questa revisione è di descrivere i processi biologici e le future prospettive che si svolgono a seguito dell’applicazione della forza ortodontica, fornendo gli elementi utili a comprendere quali sono i cambiamenti a livello molecolare e cellulare che i tessuti subiscono quando sottoposti a tali forze. Maggiori conoscenze relative al tema della meccanica e della biologia in ortodonzia si stanno costantemente espandendo, creando una base sempre più forte per il successo clinico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

gisola@unime.it